martedì, Giugno 18, 2024

Asili più green con ‘QuiSsi Cresce!’

MACERATA - L'idea dell'associazione Les Friches è stata presentata al convegno Educazione, Terra, Natura a Bressanone

quissi-cresce-2
Un giardino di un nido comunale

QUIsSI Cresce!, il progetto sviluppato nelle scuole dell’infanzia maceratesi, è stato selezionato per il convegno internazionale Educazione, Terra, Natura di Bressanone. L’idea, proposta dall’associazione Les Friches, prevede di rivalutare le aree verdi dei cinque asili nido comunali di Macerata. L’esperienza, molto apprezzata, è stata raccontata con un poster nel convegno di bressanone. QUIsSI CRESCE! è un progetto che si propone di riconsiderare l’ambiente esterno, outdoor, come contesto educativo importante che assume la valenza di un’aula.

poster
Il poster esposto a Bressanone

Oltre ad essere un luogo in cui si apprende offre l’opportunità di potenziare il senso di rispetto per l’ambiente naturale e consente ai bambini di esprimere numerosi linguaggi: ludico, motorio, emotivo affettivo, sociale, espressivo e creativo. «E’ un onore per la città di Macerata essere selezionata per i suoi progetti di qualità – sostiene l’assessore alla scuola Stefania Monteverde -Vogliamo tenere al centro dell’attenzione i bambini e il diritto alla vita all’aria aperta». In base ai dati raccolti e rielaborati dall’associazione Les Friches si procederà a fare un progetto comune, condiviso, per ripensare gli spazi in maniera partecipativa. Il progetto è stato già sperimentato dal Comune di Macerata con il progetto QuiSiGioca nel 2014 con cui si è realizzata la riqualificazione dell’area verde del quartiere Pace.

 

Marco Ribechi
Marco Ribechi
è l’esploratore della redazione. Ama la natura e gli animali, va in missione con il suo fido compagno Teo. La sua passione sono i viaggi avventurosi. Lui è “Rio”. Soffre il freddo tremendamente e aspetta tutto l’anno l’arrivo del sole e della bella stagione. Per rilassarsi strimpella un po’ la chitarra. Sportivo ha la passione per la bicicletta.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie