mercoledì, Maggio 22, 2024

Un campione per allenatore,
Giovanelli incontra Macerata Rugby

PERSONAGGI - L'ex capitano della nazionale ha partecipato in qualità di coach al torneo organizzato per i 10 anni della squadra. Tanti i consigli per essere vincenti dentro e fuori dal campo

rugby macerata giovaneli (11)
Banca Macerata Rugby

Una palla ovale, fango, tanto divertimento e un campione per allenatore. E’ andato tutto per il verso giusto al torneo organizzato il 2 giugno dalla società Banca Macerata Rugby per festeggiare i 10 anni di attività. Ospite l’ex capitano della nazionale italiana Massimo Giovanelli, un vero guru del terreno di gioco. Oltre alla squadra di casa presenti anche le formazioni La Fenice di Fermo, la Legia Picena di San Benedetto e Loreto Rugby. «E’ stata una bella giornata di sport – commenta Matteo Mogetta della società maceratese – abbiamo scampato la pioggia e hanno partecipato molte persone. Una bella soddisfazione per il nostro sport». Il rugby è un’attività famosa per l’alto valore educativo.

rugby macerata giovaneli (2)
Giovanelli consiglia un giovane sportivo

Essere un giocatore di rugby significa prima di tutto saper fare gruppo con i propri compagni, rispettare l’avversario e onorare i valori dello sport. Ad insegnare lo spirito di sacrificio ci ha pensato invece Giovanelli che con la sua associazione Terre Ovali gira per i campetti meno conosciuti per dare consigli ai giovani rugbysti. L’idea è quella di partire dal basso cioè crescere i bambini per trasformarli nei campioni del domani. Il consiglio infatti è stato quello di fare squadra anche fuori dal campo: uscire insieme, andare alle festa, essere uniti come in una famiglia.

rugby macerata giovaneli (10)
La conferenza dopo il torneo

Dopo il torneo Giovanelli ha tenuto una conferenza per raccontare i suoi aneddoti sportivi, quando il rugby era uno sport poco praticato in Italia e lui doveva andare a prendere i suoi compagni a casa. Anche questo significa essere un vero capitano. Alle parole del campione sono seguite quelle di un piccolo sportivo di 5 anni che ha affermato: “Da quando gioco a rugby ho scoperto che mi piace tanto”. La giornata è stata interrotta per il consueto “Terzo tempo” cioè un pasto che i giocatori consumano tutti insieme a fine partita. Salsiccia e coca cola per i più piccoli mentre i grandi si sono concessi qualche birra. Presente anche l’assessore allo sport Canesin anche in virtù del progetto del nuovo stadio che potrebbe dare ancora più forza a una realtà sportiva emergente che si distingue per impegno e costanza. Magari per il giorno dell’inaugurazione Giovanelli potrebbe tornare a Macerata e regalare qualche altro prezioso consiglio.

rugby macerata giovaneli (3)
Il terzo tempo

rugby macerata giovaneli (8)

rugby macerata giovaneli (9)

rugby macerata giovaneli (7)

rugby macerata giovaneli (6)

rugby macerata giovaneli (5)

rugby macerata giovaneli (1)

 

Marco Ribechi
Marco Ribechi
è l’esploratore della redazione. Ama la natura e gli animali, va in missione con il suo fido compagno Teo. La sua passione sono i viaggi avventurosi. Lui è “Rio”. Soffre il freddo tremendamente e aspetta tutto l’anno l’arrivo del sole e della bella stagione. Per rilassarsi strimpella un po’ la chitarra. Sportivo ha la passione per la bicicletta.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie