venerdì, Giugno 14, 2024

Bambini e sicurezza,
come prevenire gli incidenti domestici

CIVITANOVA - Le ostetriche, i medici e il personale del dipartimento materno infantile, del consultorio e del pronto soccorso hanno avviato un progetto che prevede un corso per adulti

Il direttore area vasta 3 Alessandro Maccioni assieme alle promotrici del progetto Genitori bambini sicurezza
Il direttore area vasta 3 Alessandro Maccioni assieme alle promotrici del progetto Genitori bambini sicurezza

di Laura Boccanera

Spigoli, prese della corrente, scale, fornelli. L’ambiente domestico è pieno di pericoli per un bambino piccolo, basti pensare che nelle Marche l’11% degli incidenti riguarda bambini di età compresa fra 1 e 10 anni e che gli incidenti rimangono la prima causa di morte fra 0 e 19 anni. Dati allarmanti ma per i quali una soluzione c’è, si chiama prevenzione. Un vademecum di consigli, attenzioni e piccole accortezze che possono sembrare banali, ma che salvano le piccole vite.
Lo sanno bene le ostetriche, i medici e il personale del dipartimento materno infantile, del consultorio e del pronto soccorso di Civitanova che hanno deciso di avviare un progetto dal nome “Genitori, bambini e sicurezza” per la prevenzione degli incidenti domestici e stradali. Due lezioni al mese (la prima è in programma il 16 maggio) dalle 18 alle 20 per affrontare una serie di problematiche legate agli incidenti in casa, al corretto uso dei dispositivi per il viaggio in auto e la conoscenza delle manovre base di disostruzione delle vie aeree nel lattante e nei bambini piccoli. Questa mattina la presentazione del corso alla quale hanno partecipato il direttore dell’Area vasta 3 Alessandro Maccioni, Tiziana Bentivoglio del dipartimento di prevenzione, Rosanna Passatempo responsabile promozione salute e Maurizio Mariotti, infermiere del pronto soccorso. L’obiettivo del corso è la riduzione degli infortuni e una maggiore cultura della salute e della prevenzione. «Ci sono comportamenti che sono nocivi, ad esempio portare il bambino in braccio mentre si è in auto. Le braccia della mamma in questo caso non sono il posto più sicuro – spiega l’ostetrica Carla De Vincenzi – per un incidente mortale in età infantile vi sono mille casi che lasciano comunque pesanti tributi nel bambini, occorre insegnare come evitare situazioni di pericolo. I bambini imitano i grandi e se i grandi sono più consapevoli ne beneficia tutto l’ambiente familiare». Nelle giornate del corso ci sarà spazio anche per prove pratiche della manovra di disostruzione pediatrica.

12999656_10209016958122560_1872858592_o

Alessandra Pierini
Alessandra Pierini
mamma di Riccardo ed Angelo e esperta di parole. La sua penna è una bacchetta magica, per questo il suo soprannome è “Stilo”. Trasforma l’attualità di Macerata e provincia in articoli e racconti avvincenti.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie