giovedì, Maggio 23, 2024

Studenti in corteo
contro le mafie

LEGALITA' - La rete degli Studenti Medi insieme alle università ha manifestato a Fano. L'iniziativa è stata promossa dall'associazione Libera. Toccante il momento della lettura dei nomi delle vittime innocenti

Reti studenti medi giornata impegno 4
Il corteo della rete degli studenti medi contro le mafie

Studenti uniti per dire no alle mafie. Nella XXI Giornata della memoria e dell’impegno, fissata per il 21 marzo, gli studenti delle scuole superiori marchigiane, insieme a quelli delle università sono scesi in piazza con bandiere e striscioni al fianco dell’associazione Libera per ricordare tutti quelli che si sono sacrificati contro la mafia. Nonostante la pioggia in piazza erano presenti più di 700 studenti, guidati dalla rete degli Studenti Medi Marche, per le scuole superiori, e dall’associazione Culturale universitaria Gulliver per quelli delle università. Gli studenti hanno sfilato per le vie di Fano, in maniera pacifica costituendo da soli un’ampia parte del corteo e rinnovando, ancora una volta, l’impegno dei giovani contro tutte le mafie.

Reti studenti medi giornata impegno 3«Quella del 21 marzo è per noi ogni anno una giornata importante in cui rinnovare un impegno che portiamo avanti insieme a Libera ogni giorno» afferma Elena Lippi, coordinatrice della Rete. «Ancora una volta è stato mostrato – prosegue Carlotta Gadda presidente dell’associazione Gulliver –  come gli studenti marchigiani si facciano promotori di queste battaglie, affinché la lotta contro la mafia e la corruzione diventi un valore cardine della nostra società». Significativa la presenza delle associazioni Robin Hood – Rete degli Studenti Medi, proveniente da San Benedetto del Tronto, e Saliscendi, proveniente da Urbino. Con degli autobus appositi gli studenti si sono mossi da ogni provincia della regione, senza curarsi del meteo o della distanza. Un momento toccante è stata la lettura, in contemporanea con tutte le altre piazze d’Italia, di alcuni dei 900 nomi delle vittime innocenti della mafia. Gli studenti, uniti per la legalità, hanno dimostrato che diffondere la cultura dell’antimafia dentro e fuori dai luoghi d’istruzione, è un passo fondamentale per la crescita dell’intero Paese.

Reti studenti medi giornata impegno 5
Due ragazzi alla manifestazione

La manifestazione è stata promossa da “Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie” fondata il 25 marzo 1995 con l’intento di promuovere legalità e giustizia. E’ un coordinamento di oltre 1500 associazioni, gruppi e scuole. La legge sull’uso sociale dei beni confiscati alle mafie, l’educazione alla legalità democratica, l’impegno contro la corruzione, i campi di formazione antimafia, i progetti sul lavoro e lo sviluppo, le attività antiusura, sono alcuni dei concreti impegni di Libera. Nel 2012 è stata inserita dalla rivista The Global Journal nella classifica delle cento migliori Organizzazioni non governative (Ong) del mondo: è l’unica organizzazione italiana che figuri in questa lista.

Reti studenti medi giornata impegno 2

 

Marco Ribechi
Marco Ribechi
è l’esploratore della redazione. Ama la natura e gli animali, va in missione con il suo fido compagno Teo. La sua passione sono i viaggi avventurosi. Lui è “Rio”. Soffre il freddo tremendamente e aspetta tutto l’anno l’arrivo del sole e della bella stagione. Per rilassarsi strimpella un po’ la chitarra. Sportivo ha la passione per la bicicletta.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie