sabato, Giugno 15, 2024

Suona la campanella,
ma non è ricreazione
arriva Babbo Natale

CIVITANOVA – Ospite a sorpresa ieri mattina per l’ultimo giorno prima delle vacanze invernali nel plesso Dante Alighieri. Parcheggiate renna e slitta, il vecchio con la barba bianca ha fatto visita ai bambini e alle bambine della scuola elementare strappando la promessa di essere generosi e altruisti.

Babbo-Natale-alla-Dante-Alighieri-1-650x488

Sorpresa alla scuola elementare Dante Alighieri di Civitanova, Babbo Natale fa visita ai bambini e alle bambine dell’istituto. E’ arrivato annunciando la sua presenza con i tradizionali campanelli che lo contraddistinguono e parcheggiando fuori la renna, aiutato dall’immancabile elfa. Ed è stato stupore! Non si sarebbero mai immaginati infatti, fra una poesia sul Natale e l’estinzione dei dinosauri da ripassare, che arrivasse proprio lui per un giro di “ispezione” prima della notte di gran lavoro della vigilia di Natale per distribuire doni e regali ai piccoli di tutto il mondo. Babbo-Natale-alla-Dante-Alighieri-2-325x244Babbo Natale ha visitato tutte le classi del plesso e ha raccontato di essere arrivato con la slitta e, purtroppo anche lui come la maggior parte dei civitanovesi, non ha trovato un parcheggio nelle vicinanze. I bambini e le bambine sono rimasti increduli e stupefatti dalla presenza di Babbo Natale, del tutto inaspettata e con curiosità hanno fatto domande sulla barba, sulla renna Rudolf e sul mondo della magia del Natale. Babbo Natale non è arrivato a mani vuote e ad ognuno di loro, complice anche la Croce verde, ha donato un piccolo regalo dietro la promessa e l’auspicio che ciascuno di loro avrebbe fatto del proprio meglio, cercando di mantenersi buoni, generosi e gentili. Immancabile poi la foto di gruppo tutti insieme. E un “batti 5” a Babbo Natale, segno delle generazioni che cambiano, ma che non smettono di credere nel miracolo del Natale.

 

Babbo-Natale-alla-Dante-Alighieri-3-650x488

&

Alessandra Pierini
Alessandra Pierini
mamma di Riccardo ed Angelo e esperta di parole. La sua penna è una bacchetta magica, per questo il suo soprannome è “Stilo”. Trasforma l’attualità di Macerata e provincia in articoli e racconti avvincenti.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie