lunedì, Giugno 17, 2024

“Laboratorio artistico Vittoria Michelini”,
inaugurazione nel ricordo
della docente scomparsa

RECANATI - Il taglio del nastro è avvenuto nella sede di Palazzo Venieri, al Liceo classico Leopardi, di cui è stata insegnante di francese e dirigente scolastica dal 2008 al 2017

 

1655960182795-1024x807
L’inaugurazione del laboratorio intitolato alla professoressa Vittoria Michelini

Nella sede di Palazzo Venieri, al Liceo classico Leopardi di Recanati, alla presenza della famiglia e delle principali autorità cittadine, è stato inaugurato un laboratorio intitolato alla professoressa Vittoria Michelini, per lungo tempo docente di francese e dirigente scolastico dal 2008 al 2017, scomparsa prematuramente nel marzo del 2019.

1655960182788

L’intitolazione è stata preceduta da una breve commemorazione da parte del professor Carlo Santini, collaboratore fin dai tempi della dirigenza di Vittoria Michelini. È stato ricordato il grande contributo che la docente, prima come insegnante e poi come dirigente, ha dato alla crescita del Liceo della città leopardiana e che oggi lo vede come uno dei licei più grandi della provincia.

1655960182791
Vittoria Michelini

Il laboratorio, situato al quinto piano dello storico palazzo e che d’ora in avanti porterà il nome di “Laboratorio artistico Vittoria Michelini” è stato voluto dall’attuale dirigente scolastico Claudio Bernacchia, che sottolinea come «dopo tre anni scolastici segnati dalla pandemia, è emersa la necessità di motivare i ragazzi alla creatività e al piacere di ripartire. Il modo migliore mi sembra quello di favorire l’operatività e l’uso delle mani».

1655960182782-1024x785

A conferma dell’importanza che tale progetto ha avuto per gli studenti del Leopardi, domani alle 18.30 al museo civico di Villa Colloredo Mels avrà luogo l’inaugurazione della mostra “Inferno – Canti incisi dagli studenti del Liceo Leopardi di Recanati”, all’interno della quale verrà presentato il corrispettivo libro.

1655960182786-1024x735

Per l’occasione saranno presenti l’assessore alla cultura Rita Soccio, il dirigente scolastico Claudio Bernacchia e il professor Jacopo Pannocchia, docente del liceo. A quest’ultimi due si deve l’ideazione e la fondazione della prima stamperia d’arte in un istituto che tramanda, in una soluzione di reciproco scambio, sia la cultura umanistica sia quella scientifica.

Marco Cencioni
Marco Cencioni
è il nostro eroe dello sport. Appassionato di calcio, tocco sopraffino, difensore roccioso fuori e dentro il campo. Sulle sue spalle, sopra il numero 4 campeggia il nick name “Ceng”. Ha lo spirito dell’allenatore. Per lui ogni partita si gioca fino al fischio finale, non si arrende mai. Gira il mondo e la provincia per scovare i giovani campioni che diventeranno gli atleti del futuro.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie