domenica, Luglio 14, 2024

Custodi dell’ambiente, della memoria
e della solidarietà:
così si cresce nella cooperazione

RECANATI - La scuola media San Vito partecipa per il 14° anno al progetto promosso dalla ConfCooperative Marche, dalla Federazione Marchigiana delle Banche di Credito Cooperativo e dalla Bcc di Recanati e Colmurano

Si chiamano “Custodi dell’Ambiente” (classe 1B), Custodi della Solidarietà (classe 2B) e Custodi della Memoria (classe 2D).le tre cooperative che si sono costituite  nella scuola media San Vito di recanati che partecipa anche quest’anno al progetto Crescere nella cooperazione.

La settimana scorsa, alla presenza del sindaco Antonio Bravi, della Bcc di Recanati e Colmurano rappresentata da Sabrina Massaccesi e dalla direttrice Maria Cristina Belluzzi, della dirigente scolastica dell’I.C.Badaloni Annamaria De Siena e delle docenti tutor Isabella Bottazzi, Antonella Chiusaroli e Paola Scorcella, ha avuto ufficialmente inizio il progetto.
E’ promosso dalla ConfCooperative Marche, dalla Federazione Marchigiana delle Banche di Credito Cooperativo e dalla BCC di Recanati e Colmurano e pensato e valutato, in qualità di responsabile scientifico, dalla professore ssa Bianca Maria Ventura, docente universitaria di Filosofia e Coordinatrice nazionale di Didattica nella Società Filosofica Italiana, mira a far vivere e sperimentare agli studenti la cooperazione, mediante la costituzione di una o più Associazioni Cooperative Scolastiche (A.C.S.), che nella struttura ricalcano perfettamente il modello delle cooperative sociali.
«Sono ben 14 anni che la scuola Secondaria San Vito partecipa al progetto – si legge in una nota dell’istituto –  consapevole del fatto che i principi che promuove sono anche quelli che ci richiede, oggi più che mai, la scuola e la società: la cultura cooperativa, il dialogo intergenerazionale, lo scambio tra scuola e territorio, l’accoglienza dell’altro e delle diversità, l’imprenditorialità unita all’aspetto etico dell’economia.
A partecipare al progetto sono, come da tradizione, le classi di tempo prolungato, più precisamente, per l’a.s. 2021-2022, la 1^B, la 2^B e la 2^D, che in passato avrebbero fatto parte di un’unica Cooperativa Scolastica, mentre quest’anno si cimenteranno in un’esperienza un po’ diversa, costituendo tre cooperative diverse, ognuna con una sua specificità, chiara già dal nome che ha scelto per sé: “Custodi dell’Ambiente” (classe 1B), Custodi della Solidarietà (classe 2B) e Custodi della Memoria (classe 2D). Le tre ACS, tuttavia, continueranno a lavorare insieme, costituendo anche un Consorzio unito da un obiettivo e da un tema comune, cioè la Partecipazione, che è sinonimo di cittadinanza attiva, responsabile e solidale».
La costituzione del Consorzio è avvenuta, per ragioni legate alle contingenze sanitarie del momento, in modalità on-line.
1-1-1024x461
È stata, invece, in presenza, lo scorso 9 novembre, la premiazione della Cooperativa ReCooperanti, da parte dei  Sabrina Massaccesi e Maria Cristina Belluzzi, per il lavoro svolto nell’a.s.2020-2021.
2-1-1024x733
In quell’occasione sono stati assegnati numerosi premi e riconoscimenti: un piccolo trofeo per il miglior manifesto, un assegno di 500 euro per la qualità dei prodotti e del percorso didattico, il premio speciale “Cooperazione e resilienza”.
3-1024x778
A tutto questo si è aggiunto anche il seguente attestato di merito:
“Aspetti di qualità rilevati: la narrazione efficace, ricca e personalizzata; la precisione documentaria, la varietà delle attività svolte e la consapevolezza che le ha ispirate; l’elegante calendario e il bel poster illustrativo; l’amore per la scoperta sotteso a tutto il percorso; l’impegno inclusivo e la volontà di fare della resilienza un’arte che aiuta a vivere e che salva; la solida relazione InterACS; la coerenza tra dichiarato e agito. Consigli per il miglioramento: continuare così, senza stancarsi di immaginare mondi possibili e di impegnarsi per costruirli.”
È proprio partendo da questo augurio, di immaginare mondi possibili ed impegnarsi per costruirli, che i ragazzi e le ragazze coinvolti nel progetto si sono già messi al lavoro, per la produzione del calendario “I muri della partecipazione” e del video “Contro l’indifferenza”, visibile al seguente link. https://www.youtube.com/watch?v=sS8XWlZWicc&t=3s

 

Alessandra Pierini
Alessandra Pierini
mamma di Riccardo ed Angelo e esperta di parole. La sua penna è una bacchetta magica, per questo il suo soprannome è “Stilo”. Trasforma l’attualità di Macerata e provincia in articoli e racconti avvincenti.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie