giovedì, Giugno 13, 2024

A scuola di unicità
tra calzini spaiati
e l’albero di Anne

MACERATA - Gli alunni e le alunne della scuola primaria Goffredo Mameli in queste settimane hanno avuto l’occasione di riflettere su quanto siano importanti le differenze

calzini_spaiati_mameli-1-1024x1024
I calzini spaiati

Gli alunni e le alunne della scuola primaria Goffredo Mameli di Macerata  in queste settimane hanno avuto l’occasione di riflettere su quanto siano importanti le differenze e le unicità di ognuno.
Il 27 gennaio, data in cui ricorre la Giornata della Memoria, i bambini e le bambine di tutte le classi hanno approfondito la Shoah e discusso attraverso la lettura del libro “L’albero di Anne” di Irène Cohen-Janca.
Grazie al racconto dell’ippocastano, narratore della storia, gli alunni e le alunne hanno riflettuto, condiviso e, infine, elaborato i loro pensieri.
La mattina del Giorno della Memoria i bambini e le loro famiglie hanno trovato, all’ingresso della scuola, un albero sui cui rami apporre un messaggio, scrivendolo su stelle di carta.
L’“Albero di Anne” è, così, fiorito grazie ai tanti messaggi di pace e speranza, indirizzati a tutti i bambini della Shoah.
calzini_spaiati_mameli-8-768x1024Il 4 febbraio la scuola ha, poi, festeggiato la Giornata dei Calzini Spaiati, per celebrare la ricchezza delle diversità. Di prima mattina, le famiglie, le alunne e gli alunni sono stati accolti nel cortile della scuola dalle insegnanti che indossavano calzini rigorosamente spaiati e colorati come quelli che negli ultimi giorni hanno abbellito il plesso. A rendere l’esperienza ancora più significativa, un sottofondo musicale, “Il paradiso dei calzini” di Vinicio Capossela.
Nelle classi ha fatto anche ingresso un nuovo personaggio: Antonino. Grazie al racconto “Il pentolino di Antonino” di Isabelle Carrier, infatti, gli alunni e le alunne hanno riflettuto su quanto sia importante mantenere la propria unicità e quanto le peculiarità di ognuno arrechino ricchezza all’altro.
calzini_spaiati_mameli-4-768x1024Dopo aver discusso e condiviso in classe, tutti i bambini hanno scritto un messaggio e lo hanno inserito all’interno dei calzini appesi alle finestre della scuola. Quindi, ognuno di loro ha pescato il bigliettino di un destinatario sconosciuto e condiviso il messaggio con le rispettive famiglie.
È stata una giornata di festa, colorata, spaiata e che ha fatto ricordare agli alunni e alle loro famiglie di essere fieri delle proprie caratteristiche e diversità e di rispettare e omaggiare sempre quelle degli altri.
Le due ricorrenze hanno, quindi, reso i bambini consapevoli di quanto: “siamo diversi, ma uguali”.

calzini_spaiati_mameli-2-768x1024
L’albero di Anne

calzini_spaiati_mameli-3-552x1024 calzini_spaiati_mameli-5-1024x768 calzini_spaiati_mameli-6-1024x768

Alessandra Pierini
Alessandra Pierini
mamma di Riccardo ed Angelo e esperta di parole. La sua penna è una bacchetta magica, per questo il suo soprannome è “Stilo”. Trasforma l’attualità di Macerata e provincia in articoli e racconti avvincenti.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie