giovedì, Maggio 23, 2024

La tregua di Natale a Fiuminata

FESTE - I bambini e le bambine del paese hanno disegnato lo storico evento del 1914 e hanno partecipato ai laboratori pensati per loro

WhatsApp-Image-2021-12-10-at-09.55.19
La storica tregua del 1914 ha dato spunto alla cerimonia natalizia che ieri ha visto protagonisti bambini e bambine di Fiuminata. nel piccolo centro dell’entroterra, addobbato con decorazioni fatte a mano e installazioni dagli abitanti del paese insieme alla Proloco e all’amministrazione comunale.

L’accensione dell’albero è stata magica e ha creato gioia e commozione. Babbo Natale se pur sotto la pioggia è riuscito ad ascoltare i canti dei bambini e delle bambine che hanno resistito fino all’ultimo pur di dare il loro tocco magico all’evento. Il delizioso mercatino e un angolo dedicato al laboratorio per bimbi e bimbe hanno completato l’atmosfera. «Un’atmosfera tradizionale – spiegano gli organizzatori –  umana che ha dato quest’anno valore anche  appunto alla  tregua del 1914 quando i soldati si sono dati segni di pace e scambiati doni se pur in un clima difficile e duro, come quello che sta accompagnando le nostre vite con il Covid e quello ancora più difficile di bambini che ancora oggi vivono nella guerra».
Bambini e bambine hanno voluto ricordare i caduti di Fiuminata con i loro disegni sulla tregua al Parco della Rimembranza dove sono piantati 80 alberi, uno per ogni caduto.

WhatsApp-Image-2021-12-10-at-09.53.39-1024x768

WhatsApp-Image-2021-12-10-at-09.57.22 WhatsApp-Image-2021-12-10-at-09.55.19-5 WhatsApp-Image-2021-12-10-at-09.55.19-4 WhatsApp-Image-2021-12-10-at-09.55.19-3 WhatsApp-Image-2021-12-10-at-09.55.19-2 WhatsApp-Image-2021-12-10-at-09.55.19-1 WhatsApp-Image-2021-12-10-at-09.54.10-768x1024 WhatsApp-Image-2021-12-10-at-09.54.09-2-1024x768 WhatsApp-Image-2021-12-10-at-09.54.09-1-768x1024 WhatsApp-Image-2021-12-10-at-09.53.08-1024x768

WhatsApp-Image-2021-12-10-at-09.54.09-768x1024

 

Alessandra Pierini
Alessandra Pierini
mamma di Riccardo ed Angelo e esperta di parole. La sua penna è una bacchetta magica, per questo il suo soprannome è “Stilo”. Trasforma l’attualità di Macerata e provincia in articoli e racconti avvincenti.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie