lunedì, Maggio 27, 2024

Consulta degli studenti,
ecco i nomi di eletti ed elette

SCUOLA - Saranno portavoce delle esigenze degli istituti provinciali

Studenti-a-lezione-con-UnimcRinnovata la composizione delle Consulte provinciali degli studenti e delle studentesse, gli organismi di rappresentanza studentesca, per il biennio 2021-23 composti dai rappresentanti eletti delle scuole secondarie di II grado. Le assemblee plenarie degli studenti di tutte le province della regione proseguiranno così nel compito di dare vita e vigore a quella partecipazione attiva e consapevole che è alla base dell’esistenza delle stesse e della vita democratica del nostro paese.
Le Consulte provinciali nascono, per volere del Ministero dell’Istruzione nel 1996 e costituiscono il massimo organismo di rappresentanza e partecipazione degli studenti e delle studentessedelle istituzioni scolastiche di II grado. Sono composte da due rappresentanti delegati da ogni istituto di ciascuna provincia, durano in carica due anni, anche se di anno in anno si pone la necessità di surrogare gli eletti che abbiano cessato il loro incarico per qualsiasi causa, come nel caso del conseguimento del diploma al termine dell’esame di Stato e dunque dell’uscita dal sistema scolastico.
Esiste poi un Coordinamento regionale, di prossima ricostituzione, composto dai presidenti delle Consulte provinciali, dal docente responsabile regionale e dai docenti referenti provinciali. Tra i presidenti delle cinque singole province verrà poi eletto un presidente del Coordinamento stesso.
A lui spetterà il compito di rendersi portavoce delle istanze e delle necessità degli studenti marchigiani nelle sedi Istituzionali preposte come l’Ufficio di coordinamento nazionale, del quale fanno parte tutti i presidenti e i docenti responsabili di tutte le regioni del nostro paese, sede privilegiata per un raccordo diretto tra il mondo della scuola e il Ministero dell’Istruzione. Inoltre, una volta l’anno si riunisce il Consiglio nazionale dei presidenti delle Consulte provinciali, che raccoglie le istanze di tutte le istituzioni scolastiche dei territori provinciali.
Il Coordinamento regionale esprime infine anche la componente studenti che, in rappresentanza della scuola secondaria di II grado, entra a far parte dell’Organo di garanzia regionale, che assume funzioni e competenze in merito ai reclami degli studenti contro le sanzioni comminate dalle singole scuole del territorio regionale.

Per la provincia di Macerata i componenti della Consulta sono Azzurra Di Matteo e Lucia Montanari (Itas Ricci Macerata), Maria Filippucci e Omar Zaid Elkilani (liceo classico Leopardi Recanati), Serena Giorgetti e Angelica Morresi (liceo scientifico Galilei Macerata), Mattia Santucci e Giorgia Sciamanna (istituto Gentili San Ginesio), Alex Luchetti e Iacopo Tiberi (Ipsia Frau Sarnano), Leonardo Calcabrini e Manuela Kishta (Ite Gentili Macerata), Omar Beridi e Chiara Pranzetti (istituto Bramante Macerata), Marco Grasselli e Anthony Offor Chukwuebuka (Itcg Antinori Camerino), Giuly Grace Severini Bezerra e Alessandro Brunori (liceo classico Leopardi Macerata), Federico Pierluigi e Matteo Simonetti (Itts Divini San Severino), Mattia Montaldi e Gabriele Pennesi (Itcg Corridoni Civitanova), Chiara Corradini ed Erik Morettini (liceo artistico Macerata), Elena Coppari e Francesco Gervasio (alberghiero Varnelli Cingoli), Camilla Quintabà e Lorenzo Vallesi (istituto Bonifazi Civitanova), Federico Pierleoni e Francesco Sebastiani (istituto Da Vinci Civitanova), Andrea Marcelletti e Valentina Marinangeli (Ipsia Corridoni Corridonia), Edoardo Pettinari e Davide Ricci (istituto Varano Camerino), Nicola Gelsomino e Katerina Semini (istituto Filelfo Tolentino), Elia Mari e Giada Russo (Ipsia Pocognoni Matelica), Joele Paoletti e Riccardo Rustichelli (istituto Garibaldi Macerata), Santiago Politi e Francesco Valentini (istituto Mattei Recanati), Angelica Cristofanelli e Francesco Menichelli (istituto Aleandri Macerata).

Alessandra Pierini
Alessandra Pierini
mamma di Riccardo ed Angelo e esperta di parole. La sua penna è una bacchetta magica, per questo il suo soprannome è “Stilo”. Trasforma l’attualità di Macerata e provincia in articoli e racconti avvincenti.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie