martedì, Giugno 25, 2024

Dieci ragazzi e ragazze
ripuliscono fioriere e staccionate:
con loro c’è anche l’handyman

MORROVALLE - I giovani e le giovani partecipanti al progetto "Ci sto? Affare fatica!" sono affiancati dalla tutor Giulia Pagan e dal "tuttofare" Rodolfo Lattanzi, che ha fornito loro le competenze tecniche

 

WhatsApp-Image-2021-07-13-at-11.48.161-1024x768
I primi 10 ragazzi e ragazze del progetto

Entusiasmo e voglia di “sporcarsi le mani”: sono questi gli ingredienti principali che hanno animato i primi 10 ragazzi e ragazze tra i 16 e i 21 anni che ieri mattina hanno iniziato a lavorare a Morrovalle al progetto “Ci sto? Affare fatica!” su iniziativa della Regione, con lo scopo di rendere la città un posto migliore.

Il progetto ha ricevuto sorprendentemente una grande risposta dai giovani di Morrovalle: infatti, il numero degli iscritti ha superato le aspettative, tanto che oltre alle tre squadre di 10 ragazzi e ragazze ognuna che si alterneranno nelle prossime settimane, ci sono anche diversi riservisti pronti a fare questa esperienza di cittadinanza attiva e volontariato.

WhatsApp-Image-2021-07-13-at-11.48.14-768x1024
Una volontaria

I giovani, con la guida della tutor Giulia Pagan e dell’handyman Rodolfo Lattanzi, che ha fornito loro le competenze tecniche, dalle 8,30 alle 12,30 come primo compito hanno iniziato a ripulire e rimettere a nuovo le fioriere presenti all’esterno del palazzo comunale in piazza Vittorio Emanuele.

WhatsApp-Image-2021-07-13-at-11.48.16-768x1024

Nei prossimi giorni tutte le mattine, dal lunedì al venerdì, sistemeranno le ringhiere e le staccionate del centro. Inoltre, settimanalmente ogni partecipante riceverà un “buono fatica”, una sorta di premio sotto forma di buono acquisto dal valore simbolico di 50 euro spendibile nei negozi convenzionati.

morrovalle_handyman
L’handyman  Rodolfo Lattanzi

morrovalle_fare_fatica-2-768x1024 morrovalle_fare_fatica-3-768x1024 morrovalle_fare_fatica-4-768x1024 morrovalle_fare_fatica-5-768x1024 morrovalle_fare_fatica-6-768x1024 morrovalle_fare_fatica-1-1024x768

 

Articoli correlati

3 COMMENTS

  1. Grazie a Cronache Maceratesi, che ci fa ben sperare nel futuro. Ho 81 anni e i giovani non li capisco. Li credo senza testa. Ma quando li vedo lavorare in amicizia in progetti positivi mi si allarga il cuore. Allora, l’amore verso il Bello, il Buono, il Vero non è comparso dal cuore dei giovani… A Corridonia, l’antica Montolmo, si sta formando un progetto di vita basato sull’amicizia. E’ il sogno di un giovane musicista – Francesco Frank Ricci – che sta coinvolgendo altri sognatori. L’esperienza di Morrovalle non potrebbe essere riproposta a Corridonia? Ormai la vecchia politica è finita: si sta parlando solo “addosso”, nell’incomprensione dei giovani. Nè noi anziani possiamo proporre qualcosa che non sappia di “antico”. Perciò mi metto vicino a dei giovani. Lo dico con commozione: molti anni fa ci battevamo seguendo chi, da maturi, aveva rischiato la vita, ovunque fosse schierato. Adesso, ragazzi, dateci uno scopo per continuare a batterci.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie