martedì, Maggio 21, 2024

«Un saluto speciale per chiedere aiuto
Non restate indifferenti»

BELFORTE - Il messaggio di alunni e alunne della classe 2C dell’Istituto comprensivo “Simone De Magistris” di Caldarola ha vinto il il concorso Pretendiamo legalità. Sono stati premiati dal questore Trombadore

pretendiamo_legalita_belforte

Nella chiesa di Sant’Eustachio di Belforte del Chienti, il Questore della provincia di Macerata, Vincenzo Trombadore, ha premiato ieri la classe 2C dell’Istituto comprensivo “Simone De Magistris” di Caldarola, risultata vincitrice a livello provinciale del concorso PretenDiamo Legalità , il concorso promosso dalla Polizia di Stato e finalizzato alla promozione della legalità.
Gli alunni e le alunne di Belforte del Chienti, coordinati dalle professoresse Mariella Feliziani e Laura De Sanctis, hanno vinto con un video che invita a non restare indifferenti quando ci si accorge che qualcuno è vittima di un abuso domestico. Ma come fare a capire chi sta chiedendo aiuto? C’è un gesto nato in Canada, molto semplice, silenzioso e discreto, una specie di saluto che tutti dovremmo conoscere perché può aiutare chi è in difficoltà: il pollice all’interno della mano e le altre quattro dita che si chiudono sul pollice. «Se vedi qualcuno fare questo gesto da una finestra, da un balcone, quando consegni un pacco, quando consegni cibo d’asporto, quando sei in video conferenza o in altri luoghi non esitare a chiamare un centro antiviolenza o le autorità»: questo il messaggio che gli alunni e le alunne della 2C hanno lanciato a tutti noi.

Il video è stato realizzato nel mese di marzo, quando la nostra provincia era in zona rossa e gli alunni erano in Dad; l’idea di incentrarlo sugli abusi domestici è nata dalla consapevolezza che, nel mondo, proprio durante il lockdown i casi di violenza domestica sono aumentati in modo esponenziale.
La cerimonia di premiazione ha visto la partecipazione del Vicequestore, del Capo Gabinetto Edoardo Polce, della dirigente scolastica dell’Istituto comprensivo “De Magistris”, Fabiola Scagnetti e del sindaco di Belforte del Chienti, Alessio Vita, il quale ha accresciuto la gioia dei ragazzi e delle ragazze donando alla classe trecento euro da spendere per materiale scolastico.

Alessandra Pierini
Alessandra Pierini
mamma di Riccardo ed Angelo e esperta di parole. La sua penna è una bacchetta magica, per questo il suo soprannome è “Stilo”. Trasforma l’attualità di Macerata e provincia in articoli e racconti avvincenti.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie