lunedì, Giugno 24, 2024

Cinque medaglie agli Internazionali d’Italia,
Roller Civitanova premiata in Comune

PATTINAGGIO a rotelle corsa su pista e su strada, la società protagonista a L'Aquila. Il grazie del sindaco Ciarapica: «Una magnifica squadra»

 

roller-pacini-ciarapica-2-1024x796
Il sindaco consegna la targa alla presidentessa Pacini

 

Il sindaco di Civitanova Fabrizio Ciarapica ha ricevuto nella sala consiliare del Comune, la squadra dell’Asd Roller Civitanova, che ha partecipato con successo agli Internazionali d’Italia Open 2021 disputati a L’Aquila dal 21 al 23 maggio, con prove di pattinaggio a rotelle corsa su pista e su strada. La società civitanovese si è aggiudicata quattro medaglie d’oro ed una d’argento, gareggiando con 5 atleti quali Giulia Presti (tre medaglie d’oro, una d’argento), Anna De Santis, Federico Pancotto, Sophia Martufi e Rebecca Funari (una medaglia d’oro). In merito alla graduatoria, l’Asd Roller Civitanova ha raggiunto l’ottimo 19° posto, risultato ragguardevole se rapportato alle 73 società provenienti da tutta la penisola ed alla partecipazione dei migliori atleti italiani e stranieri.

roller-pacini-ciarapica-1-1024x584

Il sindaco ha premiato con una targa celebrativa i componenti della squadra, intrattenendosi a lungo con loro in una conversazione a cui hanno preso anche parte la presidentessa Cristiana Pacini, l’allenatrice Sofia Emili, ed alcuni accompagnatori della società. «I complimenti non solo miei ma di tutta la cittadinanza di Civitanova sono rivolti a questa magnifica squadra – ha dichiarato il sindaco Ciarapica – che mi ha manifestato tutto il suo entusiasmo per gli ottimi risultati conseguiti agli Internazionali. Da parte mia ho riferito che i successi si conquistano con l’impegno, la forza di volontà, la grinta e lo spirito di sacrificio, componenti che tutto il gruppo ha ampiamente dimostrato nel corso delle gare».

 

Marco Cencioni
Marco Cencioni
è il nostro eroe dello sport. Appassionato di calcio, tocco sopraffino, difensore roccioso fuori e dentro il campo. Sulle sue spalle, sopra il numero 4 campeggia il nick name “Ceng”. Ha lo spirito dell’allenatore. Per lui ogni partita si gioca fino al fischio finale, non si arrende mai. Gira il mondo e la provincia per scovare i giovani campioni che diventeranno gli atleti del futuro.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie