mercoledì, Luglio 24, 2024

Cyberbullismo, arriva “Ragazzi in rete”

MONTE SAN GIUSTO - Dialoghi sull'educazione digitale da mercoledì 28 aprile in diretta Facebook. Si tratta di una serie di incontri promossi dal Centro destra sangiustese

 

cyberbullismo

Il bullismo online è un fenomeno che riguarda bambini e adolescenti che frequentano i social network e navigano in Internet. Per evitare le situazioni di cyberbullismo è importante informare studenti e famiglie sui rischi degli atti di prevaricazione o discriminazione sul web e sui social. 

Al via mercoledì 28 aprile alle 21,30 e in diretta su Facebook (questa la pagina) il primo ciclo di incontri sull’educazione digitale “Ragazzi in rete. Atto I” promosso dai ragazzi e dalle ragazze del Centro destra sangiustese per approfondire le opportunità e le problematiche che l’innovazione tecnologica ha portato nella vita e nell’educazione alla cittadinanza digitale, così come il ruolo della scuola e dei genitori.

«Interverranno  – si legge in una nota degli organizzatori – il dottor Andrea Bilotto, presidente e fondatore dell’Associazione italiana di prevenzione al cyberbullismo e al sexting (Aics), che da diversi anni svolge attività di formazione e incontri in più di 250 scuole italiane e ha scritto diversi libri sul tema di bullismo e cyberbullismo; il professor Michele Miccoli, avvocato penale, specializzato in Criminologia forense, preside della facoltà di Sociologia e Scienze criminali dell’Università di Milano dove è anche professore universitario associato alla cattedra di Diritto penale, e vice presidente dell’Associazione dei sociologi italiani (Asi).

Chi invece racconterà l’esperienza nella comunità minorile educativo-integrata alla Fondazione Augusta Pini di Bologna, dove attualmente lavorano, saranno Lara Ceschini, dottoressa in Psicologia cognitiva applicata dell’Università di Bologna, iscritta alla Scuola bolognese di psicoterapia cognitiva, si è occupata di disturbi del comportamento alimentare e disturbi d’ansia presso il Centro Gruber a Bologna, e Fabio Negrini, dottore in Psicologia scolastica e di comunità dell’Università di Bologna»

Ragazzi-in-rete-atto-I

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie