mercoledì, Giugno 19, 2024

Il compagno è affetto da autismo,
la classe gli dedica un video
I genitori: «Nostro figlio è fortunato»

GIORNATA MONDIALE - Sono mamma Lucia e papà Riccardo a raccontare l'esperienza vissuta dal loro bambino che frequenta la terza classe in una scuola primaria di Colmurano

Giornata-mondiale-consapevolezza-autismo-2

Il 2 aprile si celebra la Giornata mondiale della consapevolezza dell’autistimo istituita nel 2007 dall’assemblea generale dell’Onu. numerosissime sono le iniziative pensate per avvicinare quante più persone a questo disturbo del neuro sviluppo. Secondo i dati dell’Osservatorio nazionale per il monitoraggio dei disturbi dello spettro autistico, ne soffre 1 bambino o bambina su 77 tra i 7 e i 9 anni. Ognuno di loro ha bisogno di cure e attenzioni specifiche e soprattutto del sostegno della rete sociale.

Giornata-mondiale-consapevolezza-autismo-3-300x192

Lucia e Riccardo sono i genitori di un bambino affetto da autismo, vivono a Colmurano e hanno deciso di raccontare la loro esperienza e l’iniziativa della scuola da lui frequentata. «Solo chi vive in prima persona l’esperienza di un figlio con disturbi dello spettro autistico può comprendere appieno l’importanza di questa Giornata – scrivono i genitori – Le mille preoccupazioni e difficoltà però vengono alleviate dall’aiuto e dalla sensibilità di chi ci sta vicino.»

Il bimbo frequenta la terza classe in una scuola primaria di Colmurano, la cui preside è Annalisa Ruggeri. Anche quest’anno, seppur in Ddi, la classe ha svolto un lavoro per conoscere meglio la tematica e favorire l’accoglienza di tutti nella propria diversità.
Alunni e alunne hanno riflettuto insieme sul video “Blu” realizzato dalla Fisdir (Federazione italiana sport paralimpici degli intellettivo relazionali) e letto alcune pagine del libro “Le parole che non riesco a dire” di Andrea Antonello, ragazzo autistico che con il padre Franco fa opera di sensibilizzazione sul tema già da molto tempo.

«I compagni di nostro figlio hanno prodotto testi e disegni che le insegnanti hanno sintetizzato in un video dedicato proprio a lui – continuano – La condivisione è stato un momento davvero emozionante per tutti. Nostro figlio è fortunato ad avere degli insegnanti e dei compagni che gli vogliono bene e lo incoraggiano a migliorare.
Condividiamo volentieri questo video con tutte le famiglie nella speranza che tutti i bambini siano sempre accolti e amati nella loro unicità.»

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie