lunedì, Luglio 15, 2024

Shuttle a guida autonoma
e idrogeno come carburante:
la sostenibilità spiegata agli studenti

CAMERINO - Alunni e alunne delle scuole superiori hanno partecipato all'incontro “Trasporti, Università, Turismo: il nostro territorio sostenibile” organizzato da Contram, Unicam e Comune

contram_studenti-2-1024x768
Un momento dell’incontro

Di fronte a una vasta platea di giovani studenti delle scuole superiori di Camerino, si è svolta la manifestazione “Trasporti, Università, Turismo: il nostro territorio sostenibile” organizzata dalla Contram S.p.A., rappresentata dal presidente Stefano Belardinelli, dall’Università di Camerino rappresentata dal rettore Claudio Pettinari e dal Comune di Camerino rappresentato dal sindaco Sandro Sborgia, nell’ambito del festival dello sviluppo sostenibile. Presenti il comandante della Guardia di Finanza Francesco Di Prinzio, il Consigliere regionale Gianluca Pasqui, il comandante della Polizia Municipale Andrea Isidori e altre istituzioni locali.
contram_studenti-1-1024x768In apertura il Presidente Belardinelli ha illustrato tutto quanto è riuscita a fare Contram nel corso degli anni per la sostenibilità ambientale, quindi, dai primi autobus a metano si è passati a quelli elettrici e in futuro si potrebbe addirittura arrivare ad avere autobus ad idrogeno. Belardinelli ha sottolineato come i pannelli fotovoltaici utilizzati per la produzione di energia elettrica permettano, alla Contram, di avere un minore impatto ambientale e garantiscano anche la ricarica dei mezzi elettrici autobus, auto e biciclette utilizzate da Contram per i propri servizi. In relazione alle biciclette elettriche il presidente Belardinelli ha precisato che dopo aver sperimentato internamente a Contram , limitatamente a Camerino, un sistema di e-bike sharing alcuni comuni soci, in particolare Pievetorina e Sefro, nel corso dell’estate 2020, hanno dato il via al proprio sistema di e-bike sharing: Pievetorina utilizzando il sistema del noleggio classico e Sefro mettendo in funzione una ciclostazione, simile a quella presente nella sede Contram, che nel mese di agosto ha fatto registrare quasi 1.000 utilizzi. Uno sguardo al futuro con gli shuttle a guida autonoma e con mezzi avveniristici, sui quali Contram sta già lavorando.
L’Ing. Stelvio Calafiore, presidente di Istambiente s.r.l., spin off di Unicam, ha mostrato ai giovani studenti le principali caratteristiche delle vetture elettriche con particolare riferimento ai monopattini elettrici che, di recente, stanno prendendo sempre più piede tra i giovani e ha sottolineato aspetti che riguardano la sicurezza stradale.
Il dirigente alla progettazione di Contram, Alessandro Campanelli, ha intrattenuto la platea illustrando ai ragazzi e alle ragazze tutte le nuove tecnologie messe a punto sugli autobus per l’utenza, non ultima la funzionalità dell’App Contram, sviluppata anche a seguito delle norme per contrastare il Covid-19, che mostra se l’autobus che si sta aspettando è pieno, ma evidenzia anche l’effettivo orario di arrivo e altre utili informazioni.
contram_studenti-3-1024x768Il rettore dell’Università di Camerino, Claudio Pettinari, ha spiegato ai ragazzi e alle ragazze l’importanza della ricerca per lo sviluppo della conoscenza e delle attività umane. Il rettore e il Prof. Corrado Di Nicola, allestendo un piccolo laboratorio, hanno spiegato alcune attività in materia di energie alternative e rinnovabili e hanno mostrato il possibile utilizzo di gas, come ad esempio l’idrogeno, come carburanti. Il rettore ha poi sottolineato come un corretto uso di queste sostanze in futuro potrà impedire interventi pesanti a causa dei quali la nostra libertà potrebbe essere limitata.
Il sindaco di Camerino, Sandro Sborgia, portando il suo saluto ha ricordato l’importanza di vigilare e di fare attenzione alle fasce più deboli della società e che in futuro i giovani potranno fare molto per indirizzare correttamente lo sviluppo economico e sociale del territorio.
Infine, il Preside dei Licei e dell’Istituto Antinori, Prof. Francesco Rosati, ha ricordato come anche a scuola, con il coinvolgimento dei docenti, si cerca di far capire chiaramente ad alunni e alunne che bisogna sempre avere atteggiamenti volti al rispetto dell’ambiente e alla sostenibilità, non solo ambientale, ma anche sociale nell’ambito della vita quotidiana e ha sottolineato come l’incontro di questa mattina sia stata una vera e propria lezione di educazione civica, che di recente è stata reintrodotta di recente negli ordinamenti scolastici.
Ha chiuso la mattinata uno spettacolo di bike trial che ha divertito molto tutto il pubblico presente.

Alessandra Pierini
Alessandra Pierini
mamma di Riccardo ed Angelo e esperta di parole. La sua penna è una bacchetta magica, per questo il suo soprannome è “Stilo”. Trasforma l’attualità di Macerata e provincia in articoli e racconti avvincenti.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie