domenica, Giugno 16, 2024

«La musica è troppo grande
per essere fermata da un microbo»

MACERATA - Nonostante la chiusura della scuola "Scodanibbio", i docenti continuano a restare in contatto con alunni ed alunne, svolgendo le lezioni di strumento e teoria attraverso videochiamate Skype o Whatsapp

scuola_musica_scodanibbio-3
Un’allieva della scuola civica di musica “S. Scodanibbio” studia violino da casa

Nonostante la chiusura dei locali della scuola civica di musica “Stefano Scodanibbio” imposta dal decreto Conte, l’attività didattica non si ferma. Grazie all’appoggio e alla fiducia dei genitori degli oltre 200 alunni ed alunne dell’istituto, i docenti continuano a svolgere le lezioni di strumento e teoria individuali e collettive attraverso l’utilizzo delle videochiamate Skype o Whatsapp. Il contatto tra insegnanti, allievi ed allieve è quasi quotidiano, anche con scambi di video musicali. Gli studenti e le studentesse stanno rispondendo in maniera entusiasta ed altrettanto entusiasto è il lavoro dei docenti, che si sono subito adeguati a questa nuova modalità rimodulando il loro modo di condurre le lezioni musicali. «Insomma il potere della musica  – commenta la scuola – è troppo grande per essere fermato da un microbo».

scuola_musica_scodanibbio-4

scuola_musica_scodanibbio-1

scuola_musica_scodanibbio-2

scuola_musica_scodanibbio-1

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie