martedì, Giugno 18, 2024

A casa per il Coronavirus,
Leonardo racconta la sua “nuova vita”:
«Mi mancano le vecchie abitudini»

UNO STUDENTE dell'Ipsia "F. Corridoni", ha descritto sul blog scolastico la sua esperienza

leonardo-moretti-blogipsia-coronavirus
Leonardo Moretti, della classe 2D dell’Ipsia “F. Corridoni”, mentre segue le lezioni da casa

Restare a casa per il Coronavirus ha causato molti cambiamenti nella vita di ognuno di noi, specialmente per gli adolescenti, gli studenti e le studentesse che ora si trovano a studiare e fare i compiti via telematica, seguendo videolezioni e scaricando le consegne dal registro online, stando a contatto con i professori attraverso i canali digitali. Non solo, ma passando da una vita movimentata ad un periodo più “sedentario”, hanno dovuto ingegnarsi per continuare a fare un po’ di sport, pur se nelle loro case, e per vedere i loro amici tramite le videochiamate. In molti vivono questa situazione, come Leonardo Moretti, studente dell’Ipsia “F. Corridoni” che sul blog scolastico ha voluto raccontare la sua esperienza, dalla vita in famiglia ai suoi passatempi.

Dal BlogIpsia: https://blogipsia.wordpress.com/

di Leonardo Moretti, classe 2D dell’Ipsia “F. Corridoni”, con la supervisione a distanza di Samanta Dumitru

Giornata tipica di un adolescente in questo momento un po’ critico

Mi chiamo Leonardo e frequento il 2° superiore. Da non molto è scoppiata anche nelle Marche l’emergenza Coronavirus, che ha cambiato molte cose, a partire dalla mia giornata. Prima che il Covid-19 piombasse nelle nostre vite, andavo a scuola, uscivo con gli amici o in famiglia, mi allenavo all’aperto – sono un ciclista – e facevo altre attività. Ora invece, le attività didattiche sono sospese e “fare scuola” equivale a delle lezioni al computer in videochiamata o scaricando i materiali dal registro elettronico. Non si può andare da nessuna parte: non si esce da casa se non per fare la spesa… e anche gli allenamenti sono costretto a farli solo fra le mura domestiche. Ecco com’è la mia giornata!

Ogni mattina mi sveglio alle 7.30 circa, faccio colazione, mi sistemo e poi via di lezioni online. A proposito, come le trovo? Molto pratiche e mi sembra siano una buona soluzione per non perdere tempo. Essendo a casa ci si distrae di più, ma se si vuole si riesce comunque a lavorare. Quando noto di essere a buon punto con i compiti, mi prendo del tempo per aiutare con le faccende di casa. Dopo riprendo i compiti e per mezzogiorno finisco. Me ne sto sui social e passo il tempo così, fino all’ora di pranzo. Si mangia tutti assieme e ascoltiamo un po’ di notizie che di questi tempi sono sempre un po’ allarmanti. Poi mi rilasso un po’, cercando di prendermi i miei spazi: con questa situazione è difficile, per via dei miei fratelli.

Verso le 18 inizio ad allenarmi sui rulli (attrezzo specifico per il ciclismo) e vado avanti per circa un’oretta. Finisco che è tardo pomeriggio e, non sapendo cosa fare, sto al telefono o al computer. Verso le 20.30 si fa cena e ovviamente le notizie non possono mancare. Dopo, verso le 22, me ne sto ancora un po’ al cellulare (senza farmi beccare, perché a casa mia ci sono delle regole da rispettare), per poi gettare tutto e mettermi a dormire. Penso che il rientro a scuola sarà diverso e complicato. Mi mancano le vecchie abitudini e sarebbe meglio senza tutto questo… però, per ora, la sto vivendo abbastanza bene.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie