domenica, Luglio 14, 2024

“Nessuno resti indietro”:
le insufficienze si recuperano
con i laboratori

MATELICA - Il progetto vede coinvolti i professori dell'istituto comprensivo "E. Mattei" e gli educatori professionali del centro di aggregazione giovanile "Ragazzi in circolo" del comune. Il programma è rivolto ad alunni ed alunne della scuola secondaria di primo grado

 

Nuovo progetto a favore degli alunni e delle alunne della scuola secondaria di primo grado di Matelica nella lotta contro l’abbandono scolastico, per favorire la motivazione allo studio dei ragazzi e delle ragazze. Sempre più adolescenti abbandonano la scuola, non terminando il percorso di studi per avere accesso al mondo universitario e lavorativo. L’amministrazione comunale, molto sensibile e vicina a tali problematiche, ha deciso di collaborare con la sperimentazione di un nuovo progetto, dal titolo “Nessuno resti indietro”, che vede coinvolti i professori dell’istituto comprensivo “E. Mattei” e gli educatori professionali del centro di aggregazione giovanile “Ragazzi in circolo” del comune.

nessuno-resti-indietro-progretto-scuola-matelica-2-768x1024

Per circa 60 ragazzi e ragazze saranno messi a punto dei laboratori divisi per le classi del primo e del secondo anno, di aiuto compiti e recupero scolastico, mirati a recuperare le materie insufficienti in modo da evitare la bocciatura a fine anno. Per le classi terze, invece, è prevista la preziosa collaborazione dei professori dell’Ipsia “Don E. Pocognoni” di Matelica, che aiuteranno nella prevenzione dell’insuccesso formativo potenziando e
sviluppando le abilità e le competenze dei ragazzi e delle ragazze.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie