giovedì, Luglio 25, 2024

La leggenda di Gino Bartali
nel racconto della nipote Gioia

MACERATA - Gli studenti e le studentesse dell'istituto Gentili hanno preso parte ad una settimana di appuntamenti con professionisti e ricercatori. Particolarmente significativo l'evento dedicato ad uno dei più grandi ciclisti italiani

 

ite-gentili-macerata-bartali-1-e1581164851537-1024x894
Studenti e studentesse raccolti in aula magna in occasione dell’evento dedicato a Gino Bartali

Una settimana ricca di iniziative quella appena trascorsa all’istituto Gentili di Macerata, durante la quale studenti e studentesse, affiancati dai loro docenti, si sono confrontati con professionisti su temi storico-letterari, economici, tecnologici, scientifici, sociali. Sul palco dell’aula magna si sono alternati esperti e associazioni, dando vita ad una serie di appuntamenti imperdibili, tra cui quello dedicato al leggendario Gino Bartali. Attraverso le parole della nipote Gioia Bartali, intervistata dall’alunna Sofia Dottori, è stato possibile ripercorrere la storia di un vero e proprio campione senza tempo, riflettendo sul suo coraggio, sul suo rigore morale, sul suo essere cristiano non solo a parole. Tra gli altri interventi, anche quelli di Matteo Petracci, ricercatore in “Storia, politica e istituzioni dell’area euro-mediterranea nell’età contemporanea” all’università di Macerata, Gabriele Cingolani, dottore di ricerca in “Italianistica” e insegnante di lettere al liceo Leopardi di Recanati, Battelli Nicola, dirigente nel reparto di Oncologia all’ospedale di Macerata, e dello psicologo Marco Pascarella, responsabile del progetto “Criminologicamente”, che da circa due anni si occupa di prevenzione e ricerca all’interno degli istituti scolastici.

ite-gentili-macerata-bartali-3-1024x768

E poi Emiliano Castricini, ingegnere e responsabile della sicurezza, Pietro Prosperi, insegnante di informatica proprio all’istituto Gentili, Andrea Mei, compositore e produttore musicale, oltre alle associazioni Donaction Regione Marche e Il Faro. Alcuni alunni delle classi quinte hanno anche partecipato alla lezione di Andrea Fradeani sulla creazione di un business plan. Una settimana incredibilmente formativa, per un focus su modelli lontani dalla retorica, di esempi di umanità e valori universali. Presente anche Letizia Evangelisti, che ha presentato il suo ultimo libro “Łódž – Lo sguardo tragico degli innocenti”. L’evento è stato organizzato dalle professoresse Susanna Ghelardi e Elena Bonvecchi e dagli alunni Angelica Berdini, Ilaria Menghini, Sara Santolini, Caterina Sperandini, Federico Polacco, Tommaso Montecchiari, Federica Tomassoni e Luca Giannandrea.

 

ite-gentili-macerata-bartali-2-768x1024

ite-gentili-macerata-bartali-4-1024x768

ite-gentili-macerata-bartali-5-1024x753

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie