lunedì, Maggio 27, 2024

Addio alle bottigliette di plastica,
800 borracce nelle scuole

SAN SEVERINO - Sono state consegnate dal sindaco Rosa Piermattei ad alunni e alunne dell’Istituto comprensivo “Tacchi Venturi”

borracce_scuola_tacchi_venturi-3
Rosa Piermattei consegna le borracce agli alunni e alle alunne

Le scuole settempedane dicono addio per sempre alle vecchie bottigliette di plastica. Gli studenti e le studentesse dell’Istituto comprensivo “Tacchi Venturi”, grazie alla collaborazione della municipalizzata Assem Spa e a una serie di progetti portati avanti anche con il Cosmari e dedicati all’educazione ambientale e alla corretta differenziazione dei rifiuti, sono stati dotati di borracce in materiale riutilizzabile, studiato per l’uso alimentare, prodotte da un’azienda italiana.
Un’ulteriore azione concreta che si va ad aggiungere alle tante iniziative messe in atto da tempo grazie all’impegno dell’Amministrazione comunale che, nel 2017, ha firmato il Patto dei Sindaci per l’energia sostenibile e il clima e che, più di recente, ha aderito convinta al progetto Plastic Free volto alla riduzione dell’utilizzo di plastiche monouso proprio nelle scuole.
borracce_scuola_tacchi_venturi-4
Ben 800 le borracce destinate agli alunni e alle alunne di tutti i plessi della Primaria e della Secondaria di primo grado. La consegna delle stesse è iniziata dal nuovo edificio di via D’Alessandro alla presenza del sindaco, Rosa Piermattei, del presidente dell’Assem Spa, Manila Amici, e del dirigente dell’Istituto comprensivo cittadino, Sandro Luciani.
In queste settimane Assem e Cosmari stanno portando avanti una serie di incontri con gli alunni e le alunne per presentare il lavoro quotidiano in materia di ciclo idrico integrato, riciclo dei rifiuti e difesa dell’ambiente volti anche alla sensibilizzazione di tutti verso comportamenti più corretti e attenti.

borracce_scuola_tacchi_venturi-2

borracce_scuola_tacchi_venturi-1

Alessandra Pierini
Alessandra Pierini
mamma di Riccardo ed Angelo e esperta di parole. La sua penna è una bacchetta magica, per questo il suo soprannome è “Stilo”. Trasforma l’attualità di Macerata e provincia in articoli e racconti avvincenti.

Articoli correlati

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie