martedì, Maggio 21, 2024

Atletica Avis in festa con i giovani,
tutti i risultati di un momento magico

IN PISTA - La società di Macerata, impegnata nelle varie competizioni, ottiene prestazioni importanti in tutte le categorie. In evidenza Elisa Marini che trionfa al Trofeo Delle Regioni di marcia su strada

 

Anna-Mengarelli-189-e-Sofia-Romagnoli--1024x684
Anna Mengarelli e Sofia Romagnoli

Tutti i risultati ottenuti dai portacolori dell’Atletica Avis Macerata nelle varie competizioni che si sono svolte nel weekend. Un quadro che mette in luce l’ottimo lavoro svolto dai tecnici e della società, protagonista in tutte le categorie. Sabato scorso l’Helvia Recina ha ospitato il Campionato Marchigiano per le categorie Ragazzi e Ragazze. Tribuna piena e tanto entusiasmo per una manifestazione giovanile che con questa gara saluta la stagione agonistica 2019 e si proietta verso le indoor e le corse campestri.
L’Atletica Avis Macerata ha messo in campo un bel gruppo di giovanissimi che hanno messo in evidenza qualità e talento in diverse specialità. Su tutti Anna Mengarelli che si è aggiudicata la prova dei 1000 con autorità; in una gara tattica, con una strategia accorta e un finale perentorio da atleta esperta, ha vinto in 3’29”62, con un bel quinto posto di Sofia Romagnoli in 3’34”69.

Nnenna-Fidelia-Ogbonna
Nnenna Fidelia Ogbonna

Nel settore femminile due argenti, il primo Nnenna Fidelia Ogbonna nel salto in alto con 1.34, buono anche il quarto posto nel vortex con m. 29,01, e proprio in quest’ultima specialità l’altro secondo posto di Sofia Gentilucci con m. 29,90. Brava Chiara Tavoloni in finale in due specialità con il sesto posto nei m. 60 e nel vortex rispettivamente con 8”90 e 27,62 e buon sesto posto per Cecilia Costantini nel lungo con 3,94. Fra i Ragazzi bravo Andrea Marcolini bronzo nei 60 con il personale portato a 8”43 e nella stessa specialità esordio con soddisfazione per Kristian Muco al sesto posto in 8”61. Bel quinto posto nel peso per Andrea Marchionni con la misura di 9,99. Ci sono stati interessanti progressi anche nelle due gare di contorno inserite nel programma della manifestazione dove sia Chiara Marangoni che Chiara Pistola hanno lanciato il disco oltre il loro primato, rispettivamente con m. 33,93 e 30,75. Personal best anche nella gara dei m. 1000 con i fratelli Leonardo e Michele Storani che sono scesi a 2’48”78 e 2’59”86.

Andrea-Marcolini
Andrea Marcolini

Ma nello scorso fine settimana il settore giovanile dell’Avis Macerata ha messo a segno anche altri importanti risultati in vista dei Campionati Italiani Cadetti di Forlì. Ai quattro già convocati per la rappresentativa Marche in partenza venerdì prossimo. Libero Samuele Marino nei 2000, Giovanni Stella Fagiani e Greta Ricciardi nel giavellotto e Ambra Compagnucci nel pentathlon, si sono aggiunti anche Rachele Tittarelli nel salto con l’asta e Riccardo Ricci nell’alto, perché hanno ottenuto il minimo di partecipazione. Sono due cingolani doc, giovanissimi di attività, che hanno completato un percorso straordinario riuscendo a raggiungere i vertici delle loro specialità. Per la brava Rachele si è trattato di un exploit incredibile perchè alla terza gara della sua vita, iniziata con tre nulli al Meeting di San Giuliano del 1 settembre, il secondo posto ai campionati regionali di San Benedetto di due settimane fa, dove si è fatta apprezzare con un bel secondo posto e la misura di m. 2.55, è arrivata nel fine settimana a Fermo la prestazione monstre con uno stupefacente m. 2.90 che colloca la ragazza avisina al vertice delle graduatorie nazionale fra le nate nel 2005. L’atleta si è formata nel vivaio dell’Avis dove ha trovato ampio spazio negli ostacoli, nell’alto, nel lungo e nel mezzofondo, e da pochissimo si è avvicinata al salto con l’asta dove ha messo in evidenza qualità indispensabili per la specialità come il coraggio, grande coordinazione e ritmo.

Sofia-Gentilucci
Sofia Gentilucci

Per Riccardo Ricci si è trattato invece di una crescita tecnica che nell’anno corrente l’ha portato da m. 1.54 del 2018 a m. 1.80, che rappresenta il pass per il Campionato tricolore. Un progresso stupefacente di ben 26 cm. per il ragazzo di Villa Strada, ottenuto la scorsa domenica a Viterbo. La prestazione lo colloca al secondo posto nelle graduatorie nazionali riferite ai nati nel 2005.  Ma non sono solo questi i risultati da sottolineare perché ad Ancona, dove nello scorso fine settimana è stata impegnata la categoria ragazzi-e nel Trofeo 5 Cerchi, Elisa Marini nella 2 km di marcia ha migliorato la migliore prestazione marchigiana di categoria con un promettente 9’55”59, un risultato che fa ben sperare per il prossimo anno dove dovrà cimentarsi in un’attività difficile come quella delle cadette. Nell’occasione la squadra dell’AVIS Macerata ha gareggiato con il lutto sulla maglia per ricordare Paola Bettucci, l’indimenticabile personaggio sportivo che è venuto a mancare proprio in questo fine settimana, allenatrice della stessa Elisa ha ha voluto dedicargli la vittoria e questo risultato.

Chiara-Tavoloni
Chiara Tavoloni

Nella stessa gara si sono messe in luce negli 80 piani Sonia Gattari giunta seconda in 8”80 e Chiara Tavoloni nella stessa specialità dove è giunta quarta in 8”92. Le stesse hanno poi vinto la staffetta 4 x 100 in 57”21, insieme a Sofia Gentilucci e Cecilia Costantini, che ha anche ottenuto un bell’argento nel lungo con 4,00 metri. Sempre nel lungo buon quarto posto di Caterina Cirilli, rientrata alle gare dopo un lungo periodo di difficoltà, con m. 3,85. Due secondi posti per Fidelia Ogbonna che ha ottenuto nel peso 7,61 e nel vortex m. 30,34, entrambi record personali; in quest’ultima specialità buon terzo posto di Chiara Tavoloni con m. 30,04. Brava nell’alto Sofia Romagnoli che ha saltato m. 1.31 con un bel terzo posto. Fra i maschi da segnalare due ottime prestazioni di Andrea Marcolini nei 60 piani in 8”40 e nel vortex in 40,46. Ma ad Ancona mancavano due importati protagoniste della categoria ragazze Anna Mengarelli e Alissa Salvucci impegnate a Crotone per la Finale Nazionale del Trofeo Coni dove le due giovanissime avisine, accompagnate da Carla Luciani, convocata come tecnico della rappresentativa Marche, hanno gareggiato nella difficile prova del tetrathlon con la Mengarelli che ha ottenuto ottimi risultati nelle singole specialità: m. 60 8”95, lungo 4,14, vortex 32.16 e 1’47”49 nei 600, secondo crono sulla distanza della manifestazione, con un ottimo quarto posto complessivo e punti 2.743, un progresso di 143 p. dalla prova regionale; la Salvucci, purtroppo frenata da un piccolo risentimento muscolare, ha completato la difficile prova con punti 1.799 con questi parziali di 11”73 sui 60 ostacoli, 3,59 nel lungo, 7,63 nel peso e 2’22” nei 600.

Elisa-Marini-allarrivo
Elisa Marini

Sempre domenica scorsa sul bellissimo percorso di Grottammare si è svolto il tradizionale appuntamento autunnale riservato al Campionato Nazionale di marcia su strada, nel corso del quale il settore giovanile nazionale ha collocato anche il Trofeo delle Regioni 2019, una manifestazione che ha visto contrapposte rappresentative regionali delle categorie ragazzi-cadetti-allievi maschile e femminile, in pratica il futuro di questa bella specialità. Nelle ragazze Elisa Marini, avisina campionessa regionale sui 2 km., in questa occasione con la maglia Marche, ha affrontato la difficile prova con la prudenza, la concentrazione e l’attenzione di chi si cimenta per la prima volta in un contesto molto importante. L’atleta è partita marciando, nella prima parte della prova, nelle posizioni di testa allungando la fila delle 53 concorrenti e controllando la gara. Dopo il passaggio alla boa dei mille metri ha cominciato a forzare il ritmo e ai cinquecento metri finali ha piazzato l’attacco decisivo che l’ha portata a vincere con un travolgente finale, presentandosi sola sul più importante traguardo della sua giovane carriera, staccando la quotata lombarda Marta Sciarra di 5” e la brava urbinate Martina Trisolino di 8”. In gara: percorso netto, nessuna ammonizione, nessun richiamo.

Anastasia-Giulioni-a-Grottammare
Anastasia Giulioni

La portacolori dell’Atletica Avis Macerata ha chiuso così la stagione agonistica 2019 imbattuta, realizzando la migliore prestazione italiana dell’anno sia su strada, con il tempo di 9’58”, che su pista dove ha realizzato il crono di 9’55”59, il mese scorso. Con questa bellissima prova l’atleta lascia la categoria ragazze e si affaccia fra le cadette dove esordirà già nel mese di gennaio nella nuova difficile stagione agonistica. Nella stessa categoria positiva la prova di Agnese Nalli, al primo anno delle ragazze, che si è migliorata di oltre un minuto portandosi a 13’01. Nella gara junior femminile magnifica prova di Anastasia Giulioni nella difficile gara dei 15 km. La brava marciatrice avisina, una colonna della squadra assoluta femminile, alla prima prova sulla distanza, con un’ottimale distribuzione dello sforzo ottiene un interessante 1 ora 28’23” che, realizzato al primo anno di categoria, lascia intravedere un roseo futuro e un’ulteriore crescita tecnica. Per lei un bell’ottavo posto finale che a un Campionato Italiano junior rappresenta un traguardo importante e una grande soddisfazione. Anche per lei percorso netto: nessuna paletta gialla.

(foto di Maurizio Iesari)

Il-gruppo-ancora-compatto
Il gruppo ancora compatto
Sul-podio-per-la-premiazione
Elisa Marini sul podio per la premiazione
Agnese-Nalli
Agnese Nalli
Anna-Mengarelli-
Anna Mengarelli
Andrea-Marchionni
Andrea Marchionni
Marco Cencioni
Marco Cencioni
è il nostro eroe dello sport. Appassionato di calcio, tocco sopraffino, difensore roccioso fuori e dentro il campo. Sulle sue spalle, sopra il numero 4 campeggia il nick name “Ceng”. Ha lo spirito dell’allenatore. Per lui ogni partita si gioca fino al fischio finale, non si arrende mai. Gira il mondo e la provincia per scovare i giovani campioni che diventeranno gli atleti del futuro.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie