martedì, Giugno 25, 2024

Cento metri sotto terra,
l’acceleratore di particelle
visto da vicino

CAMERINO - Studenti e studentesse del liceo scientifico di Camerino a Ginevra hanno visitato il Cern e il palazzo delle nazioni Unite

Nel-cuore-dellacceleratore
Studenti al Cern

Interessante gita di istruzione a Ginevra per le classi quinte del Liceo Scientifico di Camerino, culminata sabato 19 ottobre nella visita al più grande laboratorio al mondo di fisica delle particelle, il Cern (Conseil européen pour la recherche nucléaire). I liceali camerti sono scesi 100 metri sotto il livello del suolo per guardare da vicino il potentissimo acceleratore di particelle LHC (“il grande acceleratore di adroni”), lungo 27 chilometri, per 10.000 chilometri di cavi. I ricercatori hanno accompagnato gli studenti di Camerino attraverso le strutture di questo grande centro di ricerca europeo, dissertando su un argomento tanto complesso quanto affascinante, che cerca di svelare la nostra esistenza attraverso lo studio delle particelle elementari della materia. Visita-allinterno-del-CERNAl Cern, situato a Meyrin nel Cantone di Ginevra, al confine tra la Francia e la Svizzera, lavorano circa 3200 persone. Riunisce 21 Stati membri, tutti europei a eccezione di Israele. Le sue attività vanno però ben oltre i confini del vecchio continente: al Cern svolgono attività di ricerca circa 12mila scienziate e scienziati di 600 istituti e università, provenienti da 70 Paesi e di 120 nazionalità diverse. In pratica, la metà dei fisici delle particelle di tutto il mondo. Tra le maggiori scoperte avvenute qui il bosone di Higgs, che ha portato al Nobel i due scienziati Peter Higgs e Francois Englert.

Palazzo-Nazioni-Unite-Ginevra
Interessantissima anche la visita, il giorno prima, al Palazzo delle Nazioni, la maggiore sede europea delle Nazioni Unite, dove il lavoro diplomatico delle delegazioni riguarda soprattutto lo sviluppo sostenibile, il disarmo e i diritti umani. Gli studenti di Camerino hanno visitato le sale dove si tengono riunioni e convegni di interesse mondiale, che qui mobilitano i capi dei governi del pianeta, insieme a un gran numero di giornalisti, interpreti ed esperti di settore. Dopo il tour guidato, una passeggiata nell’antistante Place des Nations, dove campeggia la gigante Sedia spezzata di Daniel Berset, simbolo della lotta contro le mine anti-uomo.
Una breve, ma intensa uscita didattica per il liceo scientifico camerte, che quest’anno – prima volta in assoluto- ha aperto anche la terza sezione, a dimostrazione della validità dell’offerta formativa che prevede, come in questo caso, interessanti e stimolanti visite guidate presso università e centri di ricerca.

Interno-Palazzo-Nazioni-Unite-Ginevra
Visita al palazzo delle Nazioni Unite
Alessandra Pierini
Alessandra Pierini
mamma di Riccardo ed Angelo e esperta di parole. La sua penna è una bacchetta magica, per questo il suo soprannome è “Stilo”. Trasforma l’attualità di Macerata e provincia in articoli e racconti avvincenti.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie