mercoledì, Luglio 24, 2024

Parcheggio per disabili sempre occupato,
bimbi e bimbe rifanno la segnaletica
e “multano” gli adulti

CORRIDONIA - All'ingresso della scuola di San Claudio sono apparsi i disegni realizzati con le insegnanti per aiutare l'amico Marco. Un bel messaggio di amicizia e solidarietà

 

cartelli_bambini_scuola_corridonia
I cartelli fatti da bambini e bambine della scuola elementare di San Claudio

All’ingresso della scuola di San Claudio a Corridonia, gli adulti non rispettano il divieto di sosta sul parcheggio per disabili, il posto in cui può lasciare l’auto una persona che ha problemi nel camminare o nel percorrere tragitti a piedi. E quel parcheggio serve al loro amichetto Marco e ai suoi genitori che lo accompagnano a scuola. Allora bambini e bambine con l’aiuto degli insegnanti fanno dei bei cartelli colorati e li appendono bene in vista al muro, vicino al divieto. C’è scritto «Prima pensa e poi parcheggia, la regola delle 4 p», «Stai facendo un fallo se parcheggi sul giallo»  e c’è anche la multa: «Cari mamma e papà, vi voglio più bene se parcheggiate più in là».

E’ ancora presto per capire se la nuova segnaletica, studiata con amore e tanto senso civico, avrà l’effetto sperato. Intanto alla mamma di Marco i cartelli sono molto piaciuti. «Sapeste quali “vite” ci sono dietro a questi permessi  – commenta –  farne a meno significherebbe che Marco è guarito che riesce a portare da solo lo zaino, l’ombrello senza inciampare, senza cadere».
La mamma di Marco si rivolge anche agli adulti. «I nostri figli hanno bisogno del nostro esempio, la scuola non può sostituirci. Fin dalla tenera età e giustamente li portate ai più disparati corsi sportivi ma se devono fare 10 metri a piedi dal parcheggio all’ingresso a scuola sono tragedie. Oltre allo sport, importantissimo, insegnate loro il rispetto per i diritti altrui. Coltivate la sensibilità per capire le necessità di chi li circonda. In parole semplici:
Non fare agli altri quello che non vuoi che sia fatto a te».
E il rispettod i questi divieti non è importante solo a San Claudio dove Marco ne ha fortemente bisogno, ma in ogni luogo in cui ne appare uno.

Alessandra Pierini
Alessandra Pierini
mamma di Riccardo ed Angelo e esperta di parole. La sua penna è una bacchetta magica, per questo il suo soprannome è “Stilo”. Trasforma l’attualità di Macerata e provincia in articoli e racconti avvincenti.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie