venerdì, Giugno 14, 2024

Vivere con il terremoto

CAMERINO - La scrittrice Donatella Di Pietrantonio ai licei di Camerino. Ha raccontato la sua esperienza durante il sisma a L'Aquila

di-pietrantonio-firma-autografi

La scrittrice Donatella Di Pietrantonio, vincitrice del premio Campiello 2017 con l’opera “L’Arminuta” (Einaudi), è stata ospite lunedì dei Licei “Costanza Varano” di Camerino nell’ambito del ciclo “Incontri con l’Autore”. La scrittrice, di origine abruzzese ed attualmente residente a Penne, ha vissuto sulla sua pelle e su quella dei suoi cari la traumatizzante esperienza del terremoto dell’Aquila e si è mostrata particolarmente vicina alle problematiche post-sisma che la città di Camerino e le scuole del cratere stanno affrontando. La scrittrice ha spiegato ai liceali di Camerino come tutte le sue opere, non solo “L’Arminuta”, ma anche “Mia madre è un fiume” e “Bella mia “, siano nate da una necessità esistenziale che l’ha portata a rielaborare le sue esperienze di vita nei territori interni dell’Abruzzo tra gli anni ‘60 e ’70. La Di Pietrantonio riesce nei suoi romanzi a cogliere la sostanza umana di una vita povera, arretrata, che è alla base della nostra identità, senza la cui consapevolezza è difficile ritrovare dei valori in un mondo contemporaneo che tende all’omologazione ed alla cancellazione delle individualità personali. Soltanto ripartendo dalle nostre radici culturali e allo stesso tempo rielaborando il fondamentale rapporto con la figura materna, a volte imperfetta ma comunque imprescindibile e incancellabile nella nostra storia individuale, possiamo portare a compimento la nostra ricerca d’identità e quindi assumere un ruolo autonomo e costruttivo all’interno della collettività. Gli studenti  ele studentesse hanno seguito con interesse ed hanno rivolto parecchie domande all’autrice, che ha risposto in maniera lucida, ampia, accurata. Donatella Di Pietrantonio si è complimentata per la capacità di partecipazione al dialogo e la pertinenza delle domande che i ragazzi e le ragazze hanno posto. L’incontro si è concluso con la scrittrice che ha autografato alcuni volumi dei suoi romanzi. Prossimo appuntamento il 26 gennaio 2019, con Francesco Gradozzi che presenterà il suo volume “Il penalista”. I precedenti incontri hanno visto protagonisti Lucia Tancredi e Alberto Mattioli.

Alessandra Pierini
Alessandra Pierini
mamma di Riccardo ed Angelo e esperta di parole. La sua penna è una bacchetta magica, per questo il suo soprannome è “Stilo”. Trasforma l’attualità di Macerata e provincia in articoli e racconti avvincenti.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie