giovedì, Maggio 23, 2024

In visita al Cern
per scoprire il principio di tutto

SCUOLA - Sei classi del liceo scientifico "Galilei" di Macerata hanno preso parte ad un emozionante viaggio studio. La loro testimonianza

liceo_scientifico_cern

Sei classi quinte del liceo scientifico “Galilei” di Macerata, (le sezioni a,b,c, d, e ed l) hanno partecipato al viaggio di studio strutturato dalla commissione gite della scuola. Il viaggio ha previsto la visita all’”Organizzazione europea per la ricerca nucleare”, comunemente conosciuta con la sigla Cern, il più grande laboratorio al mondo di fisica delle particelle che ha sede a Ginevra nel comune di Meyrin, ma anche la visita della città di Berna, con il museo Paul Klee ( progettato da Renzo Piano), di Basilea e di Strasburgo, dove è stato possibile visitare il Parlamento Europeo.Così studenti e studentesse hanno commentato l’esperienza.

«Alle volte basta varcare un semplice confine, una linea immaginaria che divide l’identico, per scoprire mondi e culture apparentemente così differenti dai nostri. il viaggio è stato l’occasione per cogliere le diverse sfumature che persone identiche a noi danno alla vita, a partire dalla travolgente e futuristica visita ai laboratori del Cern di Ginevra, dove abbiamo potuto tastare con mano l’esuberanza di un’umanità che corre sempre più spedita a ritroso nel tempo e nello spazio per scoprire il principio di tutto, vivendo così una piccola parentesi di sogno e speranza per le nostre future carriere. L’itinerario ci ha condotti poi fino alla scoperta del Parlamento Europeo a Strasburgo, nel quale persone dalle storie e dalle esperienze più disparate mettono in gioco le proprie idee e le proprie competenze per costruire insieme un futuro capace di soddisfare i bisogni di una comunità internazionale in continua crescita ed evoluzione. Invece Berna, capitale elvetica, Basilea e Ginevra ci hanno fatto indagare l’essenza di una cultura diversa da quella che viviamo solitamente, una cultura che, sempre atta alla crescita ed aperta al cambiamento, non dimentica mai di curarsi dell’individuo e in particolare del suo rapporto con una natura che in queste terre è ancora trattata da vera regina».

 

 

Alessandra Pierini
Alessandra Pierini
mamma di Riccardo ed Angelo e esperta di parole. La sua penna è una bacchetta magica, per questo il suo soprannome è “Stilo”. Trasforma l’attualità di Macerata e provincia in articoli e racconti avvincenti.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie