giovedì, Maggio 23, 2024

La Mestica sbaraglia al”Donor Game”
e vince una Lim per la classe

MACERATA - La classe 3^B ha preceduto la 2^B dell’Istituto comprensivo Badaloni di Recanati e la 3^A della scuola media Sacconi Manzoni di San Benedetto del Tronto al concorso che vede tra i suoi partner principali l'Avis

mestica_premiazione-5

di Mauro Giustozzi

La scuola Mestica sul tetto delle Marche. La classe 3B per il secondo anno consecutivo fa suo il progetto ‘Donor Game’, sbaragliando in finale la concorrenza di oltre 500 studenti e studentesse provenienti dagli Istituti Superiori di I Grado delle Marche, ben 45 con diecimila alunni e alunne coinvolti. Vincitrice indiscussa la classe 3^B della scuola media Mestica di Macerata che ha preceduto la 2^B dell’Istituto comprensivo Badaloni di Recanati e medaglia d’argento per la 3^A della scuola media Sacconi Manzoni di San Benedetto del Tronto. Per la scuola maceratese e soprattutto per la stessa classe si tratta del bis, essendosi aggiudicata già un anno fa questo concorso che ha consentito di poter regalare al proprio istituto una nuova Lim, lavagna interattiva, multimediale, installata nella propria aula.

mestica_premiazione-4-1-1024x576Tra i partner più importanti di questa manifestazione sicuramente l’Avis, l’associazione italiana donatori sangue, in quanto il progetto è una vera e propria sfida a colpi di domande sui temi della solidarietà, la cittadinanza attiva e la salute. Alla premiazione con la consegna della Lim, avvenuta questa mattina all’interno dell’aula della 3B durante il tradizionale orario di lezione, hanno partecipato i presidenti Avis regionale, Massimo Lauri, di quello provinciale Silvano Gironacci e comunale Elisabetta Marcolini, oltre all’insegnante della Mestica che ha seguito il progetto, Maria Lucia Seri e la dirigente scolastica Sabina Tombesi. «Ci serviva tanto questa lavagna interattiva –ha affermato Maria Lucia Seri, la docente che ha seguito i ragazzi e le ragazze nel progetto- in quanto diverse di queste attrezzature moderne le abbiamo dovuto lasciare nell’edificio dove era prima la scuola e dal quale siamo dovuti uscire per il terremoto.

mestica_premiazione-2-1024x576 Una conquista preziosa per i ragazzi e l’intero istituto. Devo dire che si sono tutti molto applicati perché i temi della donazione e dei rifiuti è piaciuto parecchio a loro in quanto li ha proiettati in quella quotidianità che tra qualche anno li vedrà protagonisti in prima persona. E’ stata una bella esperienza per i ragazzi e le ragazze ma anche per me che li ho seguiti e accompagnati in questa avventura». Anche la dirigente scolastica, Sabina Tombesi, ha voluto ringraziare di persona gli alunni e le alunne della 3B del suo istituto. «Siamo orgogliosi e felici di aver raggiunto questo risultato per il secondo anno consecutivo –ha detto la Tombesi- anche perché il progetto tende a sensibilizzare i giovani a diventare donatori di sangue e l’Avis è un esempio unico di chi aiuta le persone che sono in difficoltà. Poi essere donatore significa anche controllare la propria salute. Un grazie ai ragazzi, alle ragazze ed alla docente Seri che li ha preparati». Infine Elisabetta Marcolini, presidente della sezione Avis di Macerata, ha voluto ribadire come «questo premio che vi siete conquistati mi rende davvero molto contenta. Questa esperienza può essere anche un primo passo per avvicinarsi alla donazione, per diventare voi stessi in futuro protagonisti dell’avventura di essere solidali e vicini agli altri con questo semplice gesto».
Il concorso è stato promosso da Avis Marche con il sostegno del Dipartimento regionale di medicina trasfusionale mentre l’organizzazione è stata curata da Alvin Crescini della Peaktime. Questi gli studenti e le studentesse della classe 3B vincitori: Raif Berisha, Karen Cecchini, Sara Chira, Maria Ciarrocchi, Anna Cicarilli, Andrea Compagnucci, Federico Conforti, Simone Coppari, Filippo Corradetti, Nicola Corti, Tommaso Foresi, Francesco Genovese, Gioia Giustozzi, Samuele Gozzi, Artur L’Abbate, Noemi Marsiglia, Ludovica Fiammetta Morelli, Catalin Nicoara, Alessia Ortenzi, Matteo Paganelli, Riccardo Pandolfi, Francesco Perticarini, Lorenza Ranalli, Gabriel Gandhy Salas Rivera, Irene Simoncini, Mia Spernanzoni, Chantal Tullio.

Alessandra Pierini
Alessandra Pierini
mamma di Riccardo ed Angelo e esperta di parole. La sua penna è una bacchetta magica, per questo il suo soprannome è “Stilo”. Trasforma l’attualità di Macerata e provincia in articoli e racconti avvincenti.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie