giovedì, Luglio 18, 2024

Suona la campanella all’Agrinido della Natura,
terzo anno nella Yurta

SAN GINESIO - L'appello della Quercia della memoria che gestisce l'asilo per una nuova struttura

yurta-agrinidoE’ iniziato oggi l’anno scolastico anche per l’Agrinido della Natura  di San Ginesio. I bambini e le bambine  dai 0 ai 6 anni per il terzo anno saranno ancora all’interno della tenda Yurta dopo i terremoti del 2016. L’aumento delle iscrizioni, con lista di attesa, e l’ingresso anche dei piccolissimi di 8 mesi, rendono ancora più urgente la costruzione delle nuove strutture di questa scuola innovativa immersa nella natura. L’azienda agricola La Quercia della Memoria, gestisce il  centro riconosciuto un’avanguardia della pedagogia in natura a livello nazionale. A sette anni dalla prima inaugurazione, si parte con 20 bambini e bambine iscritti e altri 3 in lista di attesa, coprendo tutta la disponibilità dei posti oggi autorizzati per questa innovativa struttura educativa, parte integrante del progetto di agricoltura sociale promosso dall’Assessorato agricoltura della Regione Marche, con il progetto “Agrinido di qualità”. Molte le novità per l’anno scolastico 2018-2019, a partire dall’ingresso dei piccolissimi con bebè di appena 8 mesi che si aggiungono agli altri bambini 1-6 anni. L’ingresso dei bambini da 8 mesi risponde alla richiesta delle famiglie del territorio che con tenacia restano legate al territorio del cratere del terremoto e chiedono per questo servizi sociali essenziali, ancora carenti nelle aree interne del maceratese. L’ingresso dei piccolissimi sarà seguito dal coordinamento pedagogico assicurato anche quest’anno dalla Fondazione Montessori di Chiaravalle.

Si cercano le risorse finanziarie per la realizzazione delle nuove strutture della scuola sul terreno donato al Comune di San Ginesio dall’Associazione “Nella Terra dei Bambini”. Altra novità sarà l’avvio del progetto Agricoltura Sociale Marche: “Il pensiero montessoriano come innovazione in agricoltura sociale nelle Marche”. Il gruppo operativo del progetto è costituito da sette aziende agricole distribuite in tutta la Regione Marche. Realizzerà attività e laboratori originali ed innovativi rivolti a bambini, anziani e utenti con disagio mentale.

Le attività didattiche dell’agrinido saranno parte integrante del programma di educazione ambientale del Credia Wwf,   Il tema guida  per l’anno scolastico 2018-2019 sarà “la resilienza”, indagando e sviluppando la risposta dei bambini 0-6 anni ad eventi improvvisi e sconvolgenti come i terremoti vissuti dalle comunità dell’alto maceratese nel 2016. Su questo tema è previsto il prossimo 17 novembre a Macerata un convegno nazionale dal titolo “Percorrere l’orizzonte, verso una educazione alla resilienza”.  Il giorno successivo, domenica 18 novembre, i partecipanti al convegno saranno coinvolti presso l’Agrinido della Natura di San Ginesio in una visita dialogata per la presentazione delle attività previste per questo nuovo anno scolastico.

 

Gabriele Censi
Gabriele Censi
Esperto di video con la sua telecamera non si lascia sfuggire un servizio. Ama la natura e la vita nei campi e porta sempre i frutti della terra ai suoi inseparabili amici della Base. E’ il grande saggio e bisbiglia consigli e suggerimenti. “Guru” lo chiamano gli amici. Nessuno conosce la sua età.

Articoli correlati

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie