lunedì, Giugno 24, 2024

Microcirco e piante che sbocciano dalla carta:
la magia di Recanati Art Festival

RECANATI - Giochi tradizionali, spettacoli e laboratori per far entrare i più piccoli nell'incantevole mondo dell'arte

 

received_10214539718398212-225x300Anche quest’anno non può mancare all’interno del Recanati art festival uno spazio interamente dedicato ai più piccoli. Il festival nasce per diffondere la cultura dell’arte a tutte le età. Ed è proprio con questa filosofia che il centralissimo corso Persiani sarà letteralmente invaso da intrattenimenti per bambini, con proposte artistiche che mirano a stimolare la loro creatività.

Ad animare la serata ci saranno i giochi in legno del circo Ludobus, che torna, dopo il grande successo dello scorso anno, a mostrare ai più piccoli l’arte circense con una distesa di giochi tradizionali. Divertimento assicurato con i giochi realizzati dai ragazzi e dalle ragazze del centro culturale Fonti san Lorenzo con legno e materiali di riciclo. Non mancherà nemmeno il laboratorio “Carta viva” di Ilaria Romagnoli, incentrato su pratiche di sostenibilità e riciclo. Partendo dalla carta che gettiamo via ogni giorno, i bambini e le bambine verranno guidati alla produzione di fogli di carta viva: un foglio di carta che dopo l’utilizzo, appoggiata al terreno ed innaffiata, darà vita a piante aromatiche o piantine da fiore. Sempre in materia di riuso e di riciclo, Viktoria Varga porterà in scena il suo spettacolo interattivo “Lacci di strada”. Sulla sua bicicletta magica la giovane artista distribuirà “stracci” del suo abito e pedalando creerà con la gente “lacci colorati”, simbolo del riciclo artigianale. Viktoria, di Budapest, è inventrice del progetto Recupart, laboratorio artistico di riciclo che tenta di rispondere allo spreco di abbigliamento unendo l’azione alla trasformazione, riciclando vestiti dismessi. Ciliegina sulla torta, arriva anche il circo Pouët: un microcirco di marionette, burattini ed altri affabulatori che arriva da lontano su un carretto scricchiolante per lasciare a bocca aperta ogni passante! Pouët è il nome che Francesca Montanari e Yoan Degeorge hanno scelto per racchiudere in una parola il loro tentativo di meravigliarsi e di meravigliare. La Compagnia Pouët crea e mette in scena spettacoli di teatro di figura, conduce laboratori di costruzione e manipolazione di burattini e marionette per bambini, ragazzi e adulti.

Il festival, patrocinato dall’Assessorato alle culture del comune, si svolgerà questa sera14 luglio nel centro storico della città leopardiana. Gli spettacoli iniziano alle 18 fino alle 24. L’ingresso è gratuito.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie