martedì, Luglio 23, 2024

“Primavera nei parchi” fa il bis,
festa di chiusura del Pedibus

MACERATA - Domenica ricco programma rivolto alle famiglie: la mattina ai Giardini Diaz e il pomeriggio a Fontescodella. Un momento per celebrare anche il servizio di accompagnamento pedonale per le scuole elementari della città che quest'anno ha coinvolto 170 bambini e bambine

primavera-nei-parchi-2-650x488
La prima edizione di “Primavera nei parchi”

Una giornata per vivere in compagnia di altre famiglie, bambine e bambini i due parchi principali di Macerata: Giardini Diaz e Fontescodella. Torna domenica 27 maggio “Primavera nei parchi”, l’iniziativa nata dal basso per valorizzare le aree verdi della città.

Dopo la felice esperienza dello scorso 22 aprile le iniziative anche questa volta si suddivideranno fra le due aree verdi della città, vicine tra loro. La mattinata è riservata ai Giardini Diaz dove sono in programma una serie di iniziative, mentre al pomeriggio ci si sposterà al parco urbano di Fontescodella.
I Giardini ospiteranno dalle 10 alle 12 “Collage di comunità”, una raccolta di fotografie scattate ai giardini Diaz a cura di Spiazzati, alle 10,30 in programma “Naturazioni”, un’iniziativa dedicata ai bambini con Mattia Federici, Giulia Perugini e Chiara Ulisse che accompagneranno i più piccoli in un’esplorazione del luogo con raccolta e trasformazione di materia naturale. Previsti anche due laboratori, il primo alle 10, dal titolo “Siamo indigeni” sarà sulle leggende indigene del Nicaragua con Giulia Trobbiani (dai 7 anni in su) e alle 11 “Da cosa nasce…musica” condotto da Giorgio Staffolani (per tutte le età). Alle 11,30 previste letture animate a cura della libreria Bibidi Bobidi Book e infine, alle 11,30, il “Teatrino delle fate”, spettacolo di marionette a cura di Le Tate animazione con Alice e Ludovica.

fontescodella-1-650x434-300x200
Asinelli a Fontescodella

A partire dalle 15 Primavera nei parchi si sposterà al Parco urbano di Fontescodella. Qui, tra gli eventi da segnalare, le iniziative che saranno probabilmente apprezzate dai più piccoli come la presenza di asinelli e pony grazie all’associazione La Carovana e Il Villino equitazione, e di un gruppo di volatili dell’associazione Wild World di cui sarà possibile ammirare le evoluzioni.
E ancora il parco ospiterà giochi tradizionali, skate session e ci sarà la possibilità di disputare incontri di calcio nel campetto, fare un pic nic nel verde e mangiarsi un gelato grazie al tradizionale carretto.
Ma l’evento clou sarà la festa di chiusura del Pedibus, il servizio di accompagnamento pedonale per le scuole elementari della città. Saranno presentati i numeri, particolarmente positivi, del progetto arrivato alla sua seconda edizione. Sono stati, infatti, ben 170 i bambini iscritti e partecipanti e 29 i genitori volontari per l’attività di accompagnamento, 837 i chilometri percorsi e 1.932 kg la riduzione di emissione di Co2. «Quasi tutti le scuole coinvolte riceveranno il contributo dell’amministrazione comunale – spiega l’assessore all’ambiente Mario Iesari – per aver raggiunto gli obiettivi di partecipazione e visti i risultati ottenuti. il servizio Pedibus verrà riproposto anche per il prossimo anno scolastico». Per l’occasione l’Ecobar L’Alligatore rimarrà aperto mentre il parcheggio Centro storico sarà gratuito.

“Primavera nei parchi” è organizzato anche dall’amministrazione comunale di Macerata, in collaborazione con il centro di Educazione ambientale di Fontescodella, la cooperativa Risorse e l’associazione Amici del parco di Fontescodella.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie