giovedì, Maggio 23, 2024

Volley, Macerata trionfa
al Trofeo delle Province

CAMERINO - La selezione maschile sbaraglia la concorrenza e si aggiudica la manifestazione. In campo femminile vince Pesaro, ultimo posto per le ragazze maceratesi

 

MACERATA-M-COPPA-PROVINCE-2018-Q-1024x768
La formazione di Macerata vincitrice del Torneo delle Province

 

Sono le rappresentative dei Comitati Fipav di Macerata (maschile) e Pesaro (femminile) ad alzare al cielo il Trofeo delle Province 2018, uno dei più importanti appuntamenti con il volley top delle Marche in versione young. Lo hanno decretato le gare giocate oggi nei palas di Camerino e San Severino alla presenza di un bel pubblico a testimonianza di come lo sport, e il volley in particolare, abbia contribuito fattivamente a ricostruire un tessuto quotidiano e sociale messo a dura prova dal terremoto. Percorso netto per Macerata maschile (con due soli set persi), ultimo posto per le ragazze nella competizione vinta da Pesaro. Il Trofeo delle Province, che rappresenta il momento conclusivo dell’attività di qualificazione e formazione svolta durante la stagione dai giovani atleti marchigiani nati dal 2003 (maschile) e dal 2004 (femminile) è stata oltre che una bellissima festa di sport, un momento di ulteriore confronto sul lavoro svolto dagli staff tecnici dei Comitati Provinciali in sinergia con quelli del Comitato Regionale, per preparare al meglio le rappresentative per il Trofeo delle Regioni che si svolgerà in Abruzzo dal 25 al 30 giugno prossimi.

TROFEO-PROVINCE-MASCHILE-2018-GRUPPO-Q-300x225MASCHILE: MACERATA, ANDATURA DA FUORISERIE – Macerata si aggiudica il Trofeo delle Province 2018 con due punti in più della rivale Ancona. Un successo meritato e sostanzialmente mai in discussione: il team guidato dall’ex serie A Alessandro Paparoni e da Riccardo Tobaldi ha saputo restare su strada anche nelle rare volte in cui questa si è fatta scivolosa. In mattinata i maceratesi erano stati bravi ad impedire a Pesaro di insinuarsi sul loro cammino: dopo il pareggio pesarese nel conto dei set dello scontro diretto, Macerata registra servizio e muro con cui argina l’estremo tentativo di rimonta avversaria nella terza frazione. Nel pomeriggio è Ancona a tentare, invano, il tutto per tutto. Ancona sa che lo scoglio Macerata è di quelli scivolosi, ma non si lascia intimorire: Poli per la selezione maceratese e Mancinelli per quella anconetana sfoderano colpi d’alto livello che portano i dorici ad amministrare un vantaggio di due o tre punti. Ingranata la marcia della concentrazione, l’andatura dei maceratesi si fa però sempre più sostenuta fino a tagliare con 4 lunghezze di vantaggio il traguardo finale. All’avvio del secondo parziale è evidente che i ruoli sono invertiti: è Ancona a dover rincorrere una Macerata che tiene in pugno le redini della gara. Le mollerà solo verso la metà del terzo quando, ormai certa della vittoria del Trofeo 2018, tira i remi in barca lasciando spazio al gioco avversario.

TROFEO-PROVINCE-F-2018-q-300x225LE GARE

ASCOLI PICENO vs MACERATA 0-3
CT ASCOLI PICENO-FERMO: Cameli, Cinti, Collina, Leli, Marchetti, Marozzi, Olivieri, Paccoi, Paoletti, Pignati, Reiff, Romagni, Sciarresi, F. Stella. AllAll. G. Stella e Vecchi
CT MACERATA: Bistolfi, Bussolotto, Carcagni, Carletti, Ciccioli, Esposito, Gigli, Luconi, Palombarini, Papa, Poli, Selenica, Serafini, Siciliano All. Paparoni e Tobaldi
Parziali: 15-25, 11-25, 16-25
Arbitri: Saudelli e Manfroni
Camerino. la formazione maceratese mostra maggiore ritmo di gioco, non lasciando scampo ai fermani-ascolani

MACERATA vs PESARO 2-1
CT MACERATA: Bistolfi, Bussolotto, Carcagni, Carletti, Ciccioli, Esposito, Gigli, Luconi, Palombarini, Papa, Poli, Selenica, Serafini, Siciliano All. Paparoni e Tobaldi
CT PESARO URBINO: Ardemagni, Bartolucci, Battistelli, Bernardi, Carburi, Ciabotti, Cozzolino, Giorgi, Girolametti, Ibidi, Pais, Tranquilli, Vagnini. All. Ippoliti, Druda, P iccioni
Parziali: 21-15, 11-21, 21-19
Arbitri: Manfroni e Romani
Pesaro parte male, ma poi torna sui livelli mostrati contro Ancona portando in parità il match. Nel terzo parziale gli uomini di coach Paparoni si mostrano decisivi nei momenti chiave e chiudono con un +2 nonostante l’estremo tentativo di rimonta pesarese nel finale.

MACERATA vs ANCONA 2-1
CT MACERATA: Bistolfi, Bussolotto, Carcagni, Carletti, Ciccioli, Esposito, Gigli, Luconi, Palombarini, Papa, Poli, Selenica, Serafini, Siciliano All. Paparoni e Tobaldi
CT ANCONA:
 Bomprezzi, Carletti, Flamini, Galdenzi, Licitra, Luccioni, Lucioli, Luzi, Mancinelli, Melonari, Paoltroni, Paolucci, Ravellino, Spinosa. All. Fabbietti e Petrini
Parziali: 21-17, 21-15, 14-21
Arbitri: Fabbretti e Buldrini
Camerino. L’incontro tra la rappresentativa del CT Macerata e quello di Ancona si presenta infine, classifiche alla mano, come il match decisivo per la conquista del titolo del trofeo delle province 2018. Partenza subito agguerritissima per le due formazioni che non risparmiano grandi giocate, con Poli per la selezione maceratese e Mancinelli per quella anconetana che sfoderano colpi d’alto livello. L’avvio sembra favorire la compagine anconetana, ma la rappresentativa maceratese cambia marcia, superando di slancio gli avversari e chiudendo 21-17 il parziale. E’ un duro colpo per i ragazzi di coach Fabbietti, che non riescono ad arginare i maceratesi, da subito in vantaggio nel secondo set, gestito senza troppi patemi: 21-15 ed un 2-0 che consegna già la vittoria alla rappresentativa del CT Macerata. Il terzo set, giocato a risultato già acquisito, vede un iniziale equilibrio, spezzato dall’allungo di marca anconetana, con un parziale fissato sul 14-21 che rende meno amara la sconfitta nel match per la formazione del CT Ancona.

CLASSIFICA
CT Macerata 10, CT Ancona 8, CT Pesaro 6, CT Ascoli Piceno-Fermo 0

 

Marco Cencioni
Marco Cencioni
è il nostro eroe dello sport. Appassionato di calcio, tocco sopraffino, difensore roccioso fuori e dentro il campo. Sulle sue spalle, sopra il numero 4 campeggia il nick name “Ceng”. Ha lo spirito dell’allenatore. Per lui ogni partita si gioca fino al fischio finale, non si arrende mai. Gira il mondo e la provincia per scovare i giovani campioni che diventeranno gli atleti del futuro.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie