sabato, Giugno 22, 2024

Polizia in cattedra al Lanzi:
legalità e bullismo

CORRIDONIA - I rappresentanti della questura hanno invitato gli studenti e le studentesse al rispetto delle regole con l’obiettivo di accrescere il loro senso civico

 

Interessantissima lezione di Educazione alla Legalità per 100 studenti e studentesse delle quinte classi della scuola Primaria dell’Istituto “Lanzi” di Corridonia che ieri mattina, insieme ai loro insegnanti, sono stati protagonisti di una giornata dedicata alla Educazione alla legalità. Il commissario  Lorenzo Sabbatucci e l’ispettore capo Francesco Falco, utilizzando un linguaggio e una terminologia appropriata all’età dei giovanissimi allievi e allieve, hanno saputo catturare la loro attenzione toccando svariati temi. Gli operatori della Questura hanno affrontato il tema della legalità invitando gli studenti e le studentesse al rispetto delle regole con l’obiettivo di accrescere il loro senso civico e far comprendere che solo il rispetto delle regole e delle leggi permette di esercitare la libertà individuale, ciò anche al fine di valorizzare nella vita quotidiana le regole della convivenza, il rispetto della legalità ed il corretto rapporto con le Istituzioni. Solo respingendo l’indifferenza e la rassegnazione infatti, anche in nome di quanti hanno avuto il coraggio di reagire, i giovani possono essere protagonisti attivi e consapevoli di un vero cambiamento all’insegna della legalità. A seguire è stato illustrato ai ragazzi e alle ragazze  rispettivamente il fenomeno del bullismo nonché i sistemi e le misure che devono adottare per prevenire o affrontare il problema una volta sorto ed infine, con una terminologia appropriata all’età, è stato affrontato anche l’argomento delle sostanze stupefacenti. Numerosissime le domande rivolte ai poliziotti che hanno risposto a tutti i quesiti con soddisfazione e interesse da parte della platea. La giornata è stata fortemente voluta dal questore Antonio Pignataro e dal dirigente scolastico   Francesca Varriale nella convinzione che le istituzioni e la scuola, dove avviene il passaggio di consegne tra le generazioni, hanno il compito prioritario di formare gli studenti quali futuri cittadini maturi e responsabili.

 

Gabriele Censi
Gabriele Censi
Esperto di video con la sua telecamera non si lascia sfuggire un servizio. Ama la natura e la vita nei campi e porta sempre i frutti della terra ai suoi inseparabili amici della Base. E’ il grande saggio e bisbiglia consigli e suggerimenti. “Guru” lo chiamano gli amici. Nessuno conosce la sua età.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie