domenica, Maggio 26, 2024

Il prestigiatore dei colori Calisti:
“SofFermiamoci sul paesaggio”

MACERATA - L'artista è stato protagonista dell'evento conclusivo del progetto dell’istituto comprensivo “E. Fermi” nei locali della scuola primaria “S. Pertini” di Piediripa

9-1024x768
Stefano Calisti

E’ stato il “prestigiatore dei colori” Stefano Calisti il protagonista della manifestazione finale a “SofFermiamoci sul paesaggio” che si è svolta martedì:  oltre al saggio musicale degli alunni, includeva l’esposizione degli elaborati di tutte le classi del plesso con ospite e giudice della serata l’artista maceratese.
Il pittore aveva già tenuto, nei mesi precedenti, una lezione sul paesaggio suscitando subito negli allievi curiosità ed interesse.
I bambini hanno così scelto liberamente di riprodurre per il progetto gli scorci più suggestivi delle Marche declinandoli con diverse e accattivanti tecniche pittoriche.
L’artista stesso ha affettuosamente commentato che nei lavori dei bambini ritrovava la spontaneità e la purezza degli esordi della sua carriera e che alcuni lavori dei piccoli allievi erano addirittura “migliori dei suoi”.
Un particolare ringraziamento degli insegnanti e delle insegnanti a questo eclettico artista la cui sensibilità umana e didattica ha consentito di stabilire un contatto estremamente costruttivo con i nostri bambini.5-1024x768

Gli alunni hanno inoltre sperimentato il contatto con il paesaggio collinare, fluviale e marino attraverso le uscite effettuate alla riserva naturale Ripa Bianca di Jesi e al parco del Conero, un progetto promosso dal dirigente scolastico Ermanno Bracalente.

Rilievo al territorio è stato espresso dagli alunni anche con il concorso “Marche a tavola”, sostenuto da Oro della Terra e Legambiente, in cui si è valorizzato un prodotto locale come il carciofo di Montelupone e dove il plesso di Piediripa è risultato vincitore per la provincia di Macerata.

12-1024x768

Degna di nota è anche l’uscita didattica per il progetto “I bambini incontrano la città”, in compagnia della guida Francesca Cola, con la quale abbiamo avuto l’opportunità di osservare con occhi diversi la città di Macerata e di visitare il quartiere di Villa Ficana, interamente costruito con mattoni di terra cruda. Dopo quest’ultima visita, con la collaborazione dell’Architetto Mauro Saracco, i bambini hanno realizzato a scuola i mattoni e i massoni a grandezza naturale in terra cruda e secondo le antiche tecniche di essiccamento al sole. Gli allievi hanno potuto manipolare con le loro stesse mani elementi naturali quali la terra, l’acqua e la paglia.

Un ringraziamento anche al professor Saracco che con il suo intervento di grande spessore culturale e umano, ha saputo relazionarsi empaticamente con i nostri piccoli allievi, i quali hanno mostrato vivissima partecipazione, passando dalla visita all’antico Borgo di Villa Ficana alla costruzione dei mattoni con i quali il quartiere venne realizzato tanti anni or sono.

13-1024x768

8-300x2257-300x225fermi-piediripa2-300x225

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie