venerdì, Luglio 19, 2024

La cucina degli scarti:
cosa si mangiava durante la Guerra

MACERATA - Il museo della scuola al Fermhamente di Fermo da giovedì a domenica

porta_merende_confronto_museo_scuola
Porta merende a confronto

Il Museo della scuola “Paolo e Ornella Ricca” dell’Università di Macerata partecipa alla prima edizione di Fermhamente, il festival della scienza, da giovedì a domenica a Fermo. Lo staff del Museo sarà impegnato con le scuole e con le famiglie, nello spazio “Buc Machinery”, nella preparazione di piatti speciali. Il museo propone “La cucina degli scarti”, un laboratorio per conoscere cosa mangiavano i bambini durante la guerra e che cosa preparavano le cuoche e le mamme di quel tempo. Basta fantasia e un po’ di ingegno per far diventare la cucina un momento di gioia e di creatività. Tra gli ingredienti improbabili ci sono anche le bucce delle patate. Prima di mangiare, tutti dovranno mettersi all’opera per preparare i piatti. Il laboratorio, in collaborazione con il Centro Italiano Analisi Sensoriale e con il Laboratorio Piceno della Dieta Mediterranea, si terrà venerdì e sabato (la mattina riservato alla III e IV della scuola primaria) e domenica dalle 9 alle 12,30 e dalle 16 alle 19,30. È obbligatoria la prenotazione  allo 0734 284344.

museo-della-scuola-domenica-8-gennaio-6861-200x300Al termine del laboratorio, i bambini faranno il percorso “Aromateca”, dove verrà spiegato come si registra l’impronta dell’aroma di un alimento per verificarne l’autenticità e prevenire le contraffazioni alimentari (a cura dell’istituto tecnico Montani di Fermo con il  coordinamento della docente Teresa Cecchi). Sabato dalle 16 alle 17,30, in occasione dell’incontro “Dieta mediterranea”, la professoressa Anna Ascenzi, direttrice del Museo della Scuola, presenterà l’offerta didattica del museo per la promozione  dell’educazione alimentare, alla salute e a corretti stili di vita. All’incontro parteciperanno il rettore dell’Università di Macerata Francesco Adornato, il pro rettore dell’Università di Camerino Claudio Pettinari, il docente di Unimc Alessio Cavicchi, Lando Siliquini e Paolo Foglini, rispettivamente presidente e vicepresidente del Laboratorio Piceno sulla Dieta Mediterranea, Teresa Cecchi,dell’Itt “Montani” di Fermo, l’Accademia delle Scienze dell’Istituto di Bologna e la direttrice del Cias Lucia Bailetti. Info: www.museodellascuola.unimc.it , museodellascuola@unimc.it , 0733 2586104 o 391 7145274. Il Museo è anche su Facebook “Museo della Scuola Paolo e Ornella Ricca”.

Claudio Ricci
Claudio Ricci
vive sempre sul pezzo. Armato di microfono corre da tutte le parti per raccogliere interviste. Parla con tutti i politici per scoprire cosa c’è che non va. E’ l’uomo tra la gente e carpisce ogni segreto, lo chiamano “Fox” perché è astuto come una volpe. La sua filosofia è che ascoltando le persone si imparano molte cose.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie