domenica, Giugno 23, 2024

Motocross, alta tensione a Esanatoglia:
occhio al Ferro di cavallo

GARA - Prenderà il via nel fine settimana il secondo atto del Campionato Mx Junior. Il circuito è stato ben ristrutturato, ma i saliscendi del crossdromo comunale Gina Libani Repetti sono da brividi

 

Esanatoglia Pre Time, si aprono le quinte del secondo atto del Campionato Mx Junior 2016. Il teatro su cui si confronteranno i finalisti è intriso di gloriosa storia di un “Grande Motocross in tempi passati”. E nonostante il circuito sia stato ben ristrutturato, i saliscendi del crossdromo comunale Gina Libani Repetti (tra cui il micidiale Ferro di Cavallo) continuano a far rabbrividire, sia per quanto hanno voluto dire in passato, sia per quanto significheranno questo fine settimana per i giovani piloti che li dovranno affrontare.
Questo fine settimana rappresenterà un passaggio cruciale, perché un errore o un passo falso pesante potrebbe voler dire un gap irrecuperabile avendo a disposizione una sola altra occasione, quella del 18 settembre nell’inferno di sabbia di Ottobiano.

Alberto Barcella
Alberto Barcella

Nella Classe 125cc, grazie alla Vittoria assoluta di Ponte Egola che gli permette di guidare la graduatoria provvisoria, si presenterà da leader ad Esanatoglia, pronto a difendere e confermare la sua posizione al vertice, un formidabile Andrea Zanotti (Ktm Revolution Racing Team, 220pt ), seguito in classifica da un altrettanto velocissimo Gianluca Facchetti (Ktm – Milani, 200pt), che a P. Egola ha travagliato con una prima frazione segnata da ben tre cadute. Così nelle Marche proverà a dettare i suoi ritmi per vincere.
Si presenterà al nuovo confronto del Repetti occupando meritatamente la terza posizione nella generale, la “rivelazione ligure” Mario Tamai (Tm, 165pt) pronto a confermare che non si trova li per caso. Appena fuori dal podio virtuale, con un esordio certamente sotto le proprie possibilità, si segnalano in quarta posizione Emilio Scuteri (Ktm Celestini Athena, 135pt) e, quinto, Paolo Lugana (Tm Factory Team, 125pt), entrambi vorranno riscattarsi con prestazioni vincenti già questo fine settimana.
Da segnalare le difficili e precarie condizioni con cui hanno dovuto affrontare la prima finale Gabriele Oteri (Husqvarna) e Alessandro Manucci (Tm Factory Team), entrambi molto penalizzati da limiti fisici e tecnici che ne hanno pesantemente condizionato la prestazione pisana. Così ad Esanatoglia avranno l’occasione per dimostrare il loro valore, e il potenziale per farlo non gli manca.
Da rivedere, insieme a tutti gli altri, Gianmarco Cenerelli (Husqvarna) e Mattia Guadagnini (Yamaha – G.S. Fiamme Oro Milano) che a P. Egola hanno fatto registrare tempi sul giro prestigiosi senza però concretizzare il potenziale espresso a causa di vicissitudini varie.

Nella 85 Senior mancherà il leader Andrea Adamo (Honda Pardi Royal Pat – Red Moto, 200pt) a causa del brutto incidente avuto il 2 agosto. Dopo la splendida prestazione di P. Egola, dove aveva portato meritatamente sul gradino più alto del podio la sua potentissima Honda 150 “4Stroke”, Andrea ad Esanatoglia non potrà quindi difendere la prima posizione, in quanto al momento ci risulta ancora in convalescenza, per lui dunque il Campionato quasi certamente è già finito. In seconda posizione si presenta il velocissimo Alberto Barcella (Husqvarna, 180pt), anche lui autore di un bellissimo esordio dove ha dimostrato di essere assolutamente in grado di vincere. E dunque ci proverà ancora.
Così come il sorprendente Mirko Valsecchi (Ktm Revolution Racing Team, 155pt) che a P. Egola ha portato a termine un piccolo capolavoro con la grandiosa rimonta della prima frazione e il bellissimo secondo posto nella manche conclusiva. Anche lui, coadiuvato da un mezzo perfettamente a punto e veloce, arriverà nella Marche con velleità di Vittoria del tutto legittime.
Colui invece con cui tutti dovranno probabilmente fare i conti considerato il potenziale espresso a P. Egola sarà Kevin Cristino (Yamaha, 145pt): “poleman” e vincitore della prima manche , si complica la vita con una rovinosa caduta nella frazione conclusiva, che lo costringe a recuperare dalla 36sima posizione; così si spiega il suo ritardo di punti in classifica ma non il valore assoluto espresso.
Quinta forza attuale a scendere in Campo al Repetti sarà Alessandro Facca (Ktm, 130pt), uscito da P. Egola in maniera egregia in virtù di grande regolarità e concretezza di risultati.

 

Andrea Viano, 85 junior
Andrea Viano, 85 junior

Nella 85 Junior dopo essersi scambiati le vittorie di manche disputate a P. Egola, si presenteranno, ovviamente, in perfetta parità questo fine settimana ad Esanatoglia Gaetano Cassibba (Husqvarna – FRC Racing Team, 220pt) e Andrea Viano (Ktm Mgr Motocross Team, 220pt) che si misureranno ancora per conquistare una poltrona che non consente ci si possa sedere in due.
Li tallona, un pochino a distanza, il regolare ma convincente Alberto Ladini (Ktm, 145pt) che ha il grande merito di essere stato in grado di conquistare le posizioni migliori lasciate dai due mattatori di P. Egola, e può essere che in questo caso riesca a scompigliagli maggiormente le carte.
In classifica appaiono rispettivamente quarto e quinto Mattia PAGLIONICO (KTM, 135pt) e Andrea Rossi (Ktm, 120pt), entrambi in grado di migliorare la loro posizione e prestazione in virtù di come hanno corso nella gara di esordio.

Matteo Luigi Russi, cadetti
Matteo Luigi Russi, cadetti

Anche la 65 cadetti, come tutte le altre classi del Campionato Junior, veleggia a ritmo indiavolato verso la sabbia di Ottobiano, ma forse è l’unica categoria che potrebbe aver individuato in Valerio Lata (Ktm Milani, 220pt) il suo più accreditato “capitano”, tenuto conto sia delle prestazione nelle selettive che del primo “confronto globale”, dove con una splendida Vittoria assoluta ha conquistato la leadership di Campionato, posizione con cui si presenterà ad Esanatoglia pronto ad essere affrontato dai suoi avversari più diretti. Come lo sono gli ottimi Ferruccio Zanchi (Ktm Fiamme Oro Team Solarys – 165pt.) e il russo Zakhar OSsmolovskiy (Ktm Team Solarys – 160pt.), che si trovano rispettivamente in seconda e terza posizione nella attuale classifica provvisoria.
Da segnalare in quarta posizione Matteo Luigi Russi (Ktm Pardi Royal Pat, 152pt) che annovera nel suo ruolino il punteggio di una vittoria di manche a P. Egola, prestazione che normalmente non è casuale, ma anzi al contrario evidenzia invece un potenziale in grado di qualsiasi risultato. Esce quinto in graduatoria da P. Egola Mattia Mariani (Ktm, 110pt), una posizione acquisita con merito che vorrà provare a migliorare.
Ora la parola passa ai piloti che si dovranno affrontare questo fine settimana su uno dei circuiti “mito” del panorama nazionale ma non solo. Appuntamento, dunque, al Gina Libani Repetti di Esanatoglia, per assistere al secondo atto di questo avvincente Torneo, che si chiuderà in Lombardia il 18 settembre prossimo, sul circuito South Milano, ovvero la “babele dei motociclisti”!

Alessandra Pierini
Alessandra Pierini
mamma di Riccardo ed Angelo e esperta di parole. La sua penna è una bacchetta magica, per questo il suo soprannome è “Stilo”. Trasforma l’attualità di Macerata e provincia in articoli e racconti avvincenti.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie