domenica, Giugno 23, 2024

Fai il bucato
e aiuti i bambini terremotati

MACERATA - Potrai lavare i panni e stenderli come facevano i tuoi nonni a Fonte Maggiore grazie all'iniziativa della rassegna "Con in faccia un po" di sole". L'appuntamento è per venerdì 2 settembre alle 17,30. Il ricavato sarà destinato alle zone colpite dal sisma

bucato_giocoso


Conosci una lavandaia? E’ molto difficile ma magari le tue nonne o qualche familiare ti hanno raccontato che in passato, quando l’acqua non arrivava in casa aprendo il rubinetto come accade oggi, si andavano a lavare i panni alla fonte.

Potrai provare a farlo anche tu venerdì 2 settembre alle 17,30 nella suggestiva cornice di Fonte Maggiore a Macerata.
Sarà un pomeriggio tra conte, filastrocche e l’arte antica delle lavandaie. Immagina fili da stendere, cesti di panni, bacinelle e secchi di buon sapone. Immaginate la biancheria da bagnare, ammollare, strizzare, strofinare, insaponare, immersi in nuvole di bolle di sapone.

immagine-storica-fonte-maggiore
Un’immagine storica di Fonte Maggiore

L’iniziativa, a cura di Fabulous Children, fa parte della rassegna “Con in faccia un po’ di… Tau”, organizzata dall’associazione Con in faccia un po’ di sole e ideata in collaborazione con Amat e che mira a consolidare e arricchire la proposta del Tau Teatri Antichi Uniti, rassegna di teatro classico nei siti archeologici delle Marche.

Prenotazione obbligatoria al 344 3829107 (Eleonora), 347 2566253 (Lucia) – anche via sms o whatsapp – o info@coninfacciaunpodisole.it.
Per bambini dai 3 ai 6 anni. Partecipazione a offerta libera: il ricavato sarà devoluto ai bambini e alle bambine delle zone terremotate.

fonte_maggiore

Alessandra Pierini
Alessandra Pierini
mamma di Riccardo ed Angelo e esperta di parole. La sua penna è una bacchetta magica, per questo il suo soprannome è “Stilo”. Trasforma l’attualità di Macerata e provincia in articoli e racconti avvincenti.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie