venerdì, Maggio 24, 2024

Gioca con la filosofia,
non servono insegnanti

IMPARARE - Ad Filofest di Amandola, vicino al lago di San Ruffino, il 27 agosto ci sarà l'appuntamento dedicato alla filosofia per i più piccoli. L'incontro è gratuito e si può partecipare dai 7 ai 12 anni

scuola di atene
Il famoso dipinto di Raffello Sanzio “La scuola di Atene”

Ti piace la filosofia? Non sai cos’è?

Non preoccuparti, nessuno lo sa con certezza ma quello che è certo è che anche tu e tutti gli uomini e le donne di tutte le età possono fare filosofia.
La filosofia è anche un modo di giocare. Si gioca con le parole, con i nomi, con le immagini, si gioca facendo finta di essere un animale o un’altra persona, si gioca immaginando tante cose o inventando una favola, ma poi si gioca anche a ascoltare bene quel che dicono gli altri bambini, si può fare a gara di domande, si può fare anche la caccia al tesoro, cioè andare a cercare spiegazioni per le cose che succedono nel mondo o nella nostra testa.
E allora sì che i bambini possono fare filosofia!

filosofiaI bambini sono i più grandi filosofi di tutti i tempi.
A questo punto si può già capire che non serve un insegnante che dica come stanno le cose (invece di solito succede così in classe). Certo, ci sono alcune regole, come in tutti i giochi che si rispettino, ma in generale i bambini sono liberi di decidere come esprimere le loro opinioni, le loro domande, le loro risposte, le loro fantasie, le loro interpretazioni.

Da qualche anno, ad Amandola, all’interno del Filofest, un festival che vuole fare filosofia con e in mezzo alle persone, in modo da far partecipare tutti, c’è un laboratorio per bambini. È basato su un metodo chiamato Philosophy for Children (la sigla internazionale è P4C).

Si può partecipare dai 7 ai 12 anni, più o meno. È gratis e dura un’oretta. Avrà luogo nei prati intorno al lago di San Ruffino, vicino Amandola, il 27 agosto, dalle 15.30 alle 16.30

Informazioni:
334 – 300 46 36
info@wegaformazione.com

Alessandra Pierini
Alessandra Pierini
mamma di Riccardo ed Angelo e esperta di parole. La sua penna è una bacchetta magica, per questo il suo soprannome è “Stilo”. Trasforma l’attualità di Macerata e provincia in articoli e racconti avvincenti.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie