martedì, Luglio 16, 2024

“Musica in gioco”:
Pinocchio sul palco
e manici di scopa per suonare

CASTELRAIMONDO - Il progetto si è concluso con lo spettacolo degli alunni di quinta. Durante l'anno scolastico tutta la scuola è stata coinvolta con concerti e laboratori

Lo spettacolo finale
Lo spettacolo finale

“Pinocchio”, una favola sempre attuale, per concludere in bellezza un anno di Musica in Gioco alla scuola di Castelraimondo.
Le classi 5A e B, che, per la festa della “Consegna del diploma”, hanno reinterpretato sul palco del cinema-teatro “Manzoni” con un pizzico di ironia le avventure del burattino più famoso del mondo, realizzando un piacevolissimo spettacolo. I personaggi sono stati interpretati con vivacità, suscitando nel pubblico divertimento e partecipazione.  Molto apprezzati i costumi e le scenografie, realizzate queste ultime con l’aiuto dell’insegnante di potenziamento, Sonia Zolfanelli, esperta di Arte.
E’ il frutto di attività artistiche che hanno visto i bambini impegnati per mesi. Il progetto inizia a Natale, con un concerto curato da Letizia Forti, per poi proseguire con una serata folk, con altri due saggi, e tre serate a fine anno. Oltre a Pinocchio, nei due precedenti saggi delle classi I, II, III, e IV (sezione A e B),  gli alunni hanno sperimentato l’interpretazione della musica con brani vocali e strumentali, preparati dalla professoressa Laura Fermanelli, assunta nel potenziamento come docente di musica. Tutti i suoni prodotti nello spettacolo, provenivano da diversi strumenti e materiali (anche occasionali come bicchieri di plastica e manici di scopa), o dal corpo degli esecutori, che ne hanno sfruttato appieno le potenzialità con canto e body percussion per eseguire melodie classiche o moderne.
La dirigente scolastica Pierina Spurio, ha sottolineato l’importanza dell’ educazione alla musica in un percorso didattico formativo e si è complimentata per l’impegno dimostrato da alunni, insegnanti ed esperto esterno al fine di realizzare tutti gli spettacoli. L’Amministrazione Comunale, ha invece espresso il proprio apprezzamento, di cui hanno fatto le veci il sindaco Renzo Marinelli e l’assessore alla cultura Esperia Gregori.

 

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie