martedì, Luglio 23, 2024

Ottanta studenti gemelli
per merito dell’opera

SAN GINESIO - I ragazzi delI'istituto d’Istruzione superiore “Alberico Gentili” hanno collaborato con con il liceo “J.F. Millet” di Cherbourg-Octeville. Al centro dei laboratori il “Rigoletto” di Verdi e il Barbiere di Siviglia

Gli alunni che hanno partecipato al progetto
Gli alunni che hanno partecipato al progetto

Sono 80 gli studenti maceratesi e francesi che hanno preso parte in questi due anni al progetto europeo Erasmus Plus KA2 dal titolo “Tutti all’Opera!”. L’ Istituto d’Istruzione superiore “Alberico Gentili” di San Ginesio ha realizzato il progetto educativo sostenuto dal dirigente Luciana Salvucci con il liceo “J.F. Millet” di Cherbourg-Octeville (Bassa-Normandia) in Francia.
L’esperienza si è sviluppata in due fasi: dal 26 febbraio al 3 marzo gli studenti francesi sono stati in Italia; dal 29 aprile all’8 maggio gli studenti italiani sono stati dai corrispondenti francesi.
Hanno partecipato all’esperienza: 16 alunni italiani delle classi seconda, terza e quarta del Liceo Linguistico accompagnati dagli insegnanti Giuliano Valeri, Andrea Violi e Mariella Orlandi e 24 liceali francesi, accompagnati a loro volta da due docenti Evelina Bologna-Tollemer e Claire Fournier.

Il progetto ha come tema il rapporto tra opera teatrale e opera lirica e nasce da una lunga collaborazione dell’Istituto di Istruzione Superiore “Alberico Gentili” di San Ginesio con il liceo francese di Cherbourg-Octeville, iniziata nel 1999.
Essendo il progetto biennale, sono stati coinvolti, nell’arco del biennio 2014/2016, ottanta studenti circa, italiani e francesi, dei due licei.
Gli studenti italiani hanno lavorato in questi mesi a un laboratorio teatrale su “Rigoletto” di Verdi, partendo dal testo originale francese “Le roi s’amuse” di Victor Hugo, diretti dalla regista Gabriela Eleonori e realizzando anche un cortometraggio in francese.
Gli studenti francesi hanno analizzato “Il Barbiere di Siviglia” di Rossini, proponendone una interpretazione del tutto originale.

scambio_francia (2)
Gli studenti italiani hanno avuto  modo di assistere, al teatro “Leopardi” di San Ginesio, alla conferenza del maestro Francesco Micheli, direttore del Macerata Opera Festival, che condivide con questo progetto l’obiettivo di avvicinare i giovani al mondo dell’opera lirica.
Nel viaggio in Francia, gli alunni italiani, dopo due giorni passati a Parigi, hanno avuto modo di visitare i principali luoghi della Bassa-Normandia: Mont-Saint-Michel, le spiagge dello sbarco e il teatro di Caen, per la “giornata europea dell’opera”.
Gli italiani hanno frequentato alcune lezioni con i loro corrispondenti, avendo così la possibilità di comparare le due realtà scolastiche, e dalle opinioni dei ragazzi è affiorato che questo tipo di scambio sia uno dei migliori mezzi per apprendere una lingua e una cultura straniera.
Gli stessi studenti sono stati ricevuti presso il municipio del comune di Cherbourg-Octeville dove il sindaco della città ha affermato l’importanza di questi scambi scolastici.

Alessandra Pierini
Alessandra Pierini
mamma di Riccardo ed Angelo e esperta di parole. La sua penna è una bacchetta magica, per questo il suo soprannome è “Stilo”. Trasforma l’attualità di Macerata e provincia in articoli e racconti avvincenti.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie