giovedì, Giugno 13, 2024

Campioni di riciclo
con le Olii@mpiadi degli oli usati

AMBIENTE - LA manifestazione ha coinvolto 800 studenti di Ascoli che si sono dati battaglia a colpi di riciclaggio. Vincitore l'istituto Luciani con 1190 chili. Dai liquidi esausti è possibile ricavare sapone, carburante per l'auto e molti altri prodotti

olii@mpiadi
Il logo dell’iniziativa

Chi l’avrebbe mai detto che riciclare i rifiuti può anche essere uno sport divertente? Si è conclusa ieri ad Ascoli la seconda edizione marchigiana delle Olii@mpiadi la gara per la raccolta differenziata degli oli vegetali esausti. A darsi battagli a colpi di riciclaggio 5 scuole per un totale di ottocento bambini coinvolti. Gli istituti, oltre che produrre elaborati, dovevano cercare di raccogliere il maggior quantitativo di olio usato.

oliimpiadi ascoli oli usati 4
L’istituto delle suore concezioniste si è classificato al terzo posto

Al terzo posto l’istituto delle suore concezioniste con 390 chili di olio raccolti, circa 3,33 kg a partecipante. Segue al secondo l’istituto Ascoli centro con 1365 chili che corrispondono a circa 4,11kg a studente. A trionfare però l’istituto Luciani che con 1190 chili di olio ha fatto registrare una raccolta procapite straordinaria di ben 20,17 chili.  Per gli elaborati invece la classifica è la seguente: primo posto Ascoli Centro, secondo Luciani, Via Speranza.  terzo Suore concezioniste in ex aequo con le scuole di Borgo Solestà e San Serafino da Galiè. Il progetto Olii@mpiadi sulla raccolta differenziata degli oli vegetali esausti è parte integrante della campagna di Sensibilizzazione “Per Olivia” rivolta ai cittadini al fine di educarli alla buona pratica di conferimento degli oli.

oliimpiadi ascoli oli usati 3
Una delle scuole premiate

Il Comune di Ascoli è uno dei primi comuni nelle Marche ad aver attivato il servizio di raccolta differenziata degli oli vegetali esausti già nel 2006. Dal 2007 si è passati dalla raccolta di 9mila chili d’olio usato ai 38 mila del 2015. Emozione per i bimbi che hanno realizzato il loro primo cortometraggio e ideato la mascotte della campagna di sensibilizzazione “Per Olivia”. Dall’olio vegetale esausto raccolto è possibile ricavare biodiesel, glicerina per saponificazione, olio minerale e molti altri prodotti. Gli oli vegetali esausti vengono utilizzati al posto del petrolio come fonte alternativa rinnovabile (biocombustibile) per la produzione di energia elettrica, con conseguente riduzione dell’impatto ambientale. Alle scuole vincitrici sono stati corrisposti premi per un valore complessivo pari a 1.500 euro.

Conosci la frase “In natura nulla si crea, nulla si distrugge tutto si trasforma”? Che cosa significa secondo te, vale anche per gli olii usati?

 

oliimpiadi ascoli oli usati 2 oliimpiadi ascoli oli usati

Marco Ribechi
Marco Ribechi
è l’esploratore della redazione. Ama la natura e gli animali, va in missione con il suo fido compagno Teo. La sua passione sono i viaggi avventurosi. Lui è “Rio”. Soffre il freddo tremendamente e aspetta tutto l’anno l’arrivo del sole e della bella stagione. Per rilassarsi strimpella un po’ la chitarra. Sportivo ha la passione per la bicicletta.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie