domenica, Giugno 16, 2024

Come saltano i pesci d’aprile:
occhio allo scherzo

BIRBANTI - Presentato ieri sera il film made in Marche. Una produzione seria ed importante che arriva nelle sale proprio il primo aprile, per tradizione il giorno dedicato all'allegria e agli scherzetti. Lo sa bene il sindaco di Petriolo che su facebook ha giocato con i suoi cittadini. Ma perché è stata scelta proprio questa data e perchè si usa il simbolo del pesce?

Il cast di Come saltano i pesci
Il cast di Come saltano i pesci al completo
anteprima multiplex 2000 come saltano i pesci incontro attori foto ap (26)
Il regista Alessandro Valori con Simone Riccioni e Maria Paola Rosini

“Come saltano i pesci” è il titolo del film, tutto made in Marche, presentato ieri sera in anteprima al Multiplex di Piediripa a Macerata e da oggi  in tutti i cinema. Più di mille persone hanno affollato ieri sera le sale per incontrare il cast e assistere. Il regista del film Alessandro Valori è maceratese, così anche il protagonista Simone Riccioni di Corridonia e Maria Paola Rosini di Pollenza che interpreta Giulia.
E’ una produzione che valorizza il territorio e allo stesso tempo affronta il tema della famiglia e delle tante difficoltà che si incontrano sulla strada che porta verso i sogni. Ma i protagonisti, come farebbero i pesci, davanti ai problemi si uniscono, anche per merito della piccola Giulia (il servizio completo su Cronache Maceratesi).
Il film è uscito ieri e ha i pesci nel titolo ma per temi trattati e per importanza  è qualcosa di molto serio. Non è di certo un pesce d’aprile anche se oggi, 
il primo aprile
è il giorno ideale per fare degli scherzi divertenti ai tuoi amici o ai tuoi genitori.

petriolo_domenico_luciani
Il sindaco di Petriolo Domenico Luciani

Il sindaco di Petriolo Domenico Luciani ha inaugurato la giornata di oggi con uno scherzo ai suoi cittadini. Su Facebook infatti ha annunciato che oggi scadeva il pagamento di una nuova tassa sui cellulari. «Sono esclusi – ha scritto – tutti quelli che hanno un cellulare uguale al mio». Qualcuno ci è anche cascato e ha chiamato per sapere dove andare a pagare (leggi l’articolo su Cronache Maceratesi).

LA TRADIZIONE – La tradizione degli scherzi del primo aprile è meglio conosciuta come “Pesce d’aprile” e tutto o quasi è permesso. E’ la data in cui puoi prendere in giro, fare dei piccoli dispetti, sempre senza esagerare e rispettando gli altri.

Ma perché questa tradizione coincide proprio con il primo giorno di aprile? E soprattutto perché si parla proprio di pesci?

pesce 2L’origine della tradizione è incerta e si perde nella storia dell’uomo. In origine, prima dell’adozione del calendario gregoriano, cioè quello che usiamo attualmente, sembra che il capodanno in realtà coincidesse con i primi giorni di primavera, quindi tra il 25 e il primo aprile. Questo spiegherebbe la scelta della data, ma perché per parlare di scherzi si usa proprio il simbolo del pesce?

pesce 5La nascita di questa festa si fa risalire ai francesi proprio nel periodo in cui venne adottato il nuovo calendario gregoriano, verso la fine del ‘500. Il nuovo calendario aveva cambiato l’ordine delle festività ma alcune persone, sbadate, continuavano a scambiarsi i regali tra la fine di marzo e l’inizio di aprile, come voleva il vecchio calendario. Così in molti iniziarono a prenderli in giro, facendo dei regali inesistenti o dei veri e propri scherzi proprio in quelle date. Questi regali inesistenti furono proprio chiamati “Pesci d’aprile”.

E tu hai già pensato che scherzi fare? Non sai bene come scegliere il pesce da disegnare e attaccare alle spalle dei tuoi amici? Prova a prendere ispirazione da uno dei nostri!

pesce 4

 

pesce 8

pesce

pesce 6

pesce 3

 

Marco Ribechi
Marco Ribechi
è l’esploratore della redazione. Ama la natura e gli animali, va in missione con il suo fido compagno Teo. La sua passione sono i viaggi avventurosi. Lui è “Rio”. Soffre il freddo tremendamente e aspetta tutto l’anno l’arrivo del sole e della bella stagione. Per rilassarsi strimpella un po’ la chitarra. Sportivo ha la passione per la bicicletta.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie