sabato, Giugno 22, 2024

Pattinaggio, Sofia Fermanelli vola:
è medaglia d’oro ai regionali

LA GIOVANE portacolori della Polisportiva Juvenilia di Pollenza trionfa nella 200 metri sprint a San Benedetto

 

SofiaFermanelli
Sofia Fermanelli sul gradino più alto del podio

Medaglia d’oro per Sofia Fermanelli al campionato regionale di pattinaggio. La giovane promessa del pattinaggio corsa a rotelle della Polisportiva Juvenilia di Pollenza si conferma in assoluto come la più veloce della regione Marche per la categoria R12.

ValentinaDannySofiaElisabettaDopo lo scorso oro nella gara crono su pista a Senigallia, Sofia Fermanelli è salita sul gradino più alto del podio nella 200mt sprint che si è svolta sul circuito stradale di San Benedetto, sede dei prossimi Campionati Italiani di Pattinaggio Corsa. Nella gara 2000 m a punti ha invece ottenuto la medaglia d’argento, restando in scia per tutta la gara e guadagnando i punti decisivi con le sue doti da sprinter nell’ultimo giro. Ottimi risultati per tutta la società, con grande soddisfazione del coach Samuele Rossi: i senior Danny Sargoni e Valentina Buccolini hanno vinto la medaglia di bronzo nel giro sprint. L’allieva Noemi Tordini è 4° posto nella 5000mt a punti, dopo una rimonta di gara da pelle d’oca. Fattori Elisabetta, primo anno nella categoria Ragazzi, raggiunge il 12° posto nella 300mt sprint. Buon piazzamento anche per Simone Virgili, 7° nella 200mt e nella 2000mt punti della cat. Ragazzi 12. Il campionato è stato molto importante per gli atleti, sia per la qualificazione ai campionati italiani, sia come test del campo di gara in vista dei Campionati Italiani strada che si terranno proprio sul circuito di San Benedetto del Tronto dal 5 al 7 settembre 2019.

Noemi-Tordini
Noemi Tordini

 

Simone-Virgili
Simone Virgili
Valentina-Buccolini
Valentina Buccolini
Danny-Sargoni
Danny Sargoni

 

Elisabetta-Fattori
Elisabetta Fattori
Marco Cencioni
Marco Cencioni
è il nostro eroe dello sport. Appassionato di calcio, tocco sopraffino, difensore roccioso fuori e dentro il campo. Sulle sue spalle, sopra il numero 4 campeggia il nick name “Ceng”. Ha lo spirito dell’allenatore. Per lui ogni partita si gioca fino al fischio finale, non si arrende mai. Gira il mondo e la provincia per scovare i giovani campioni che diventeranno gli atleti del futuro.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie