sabato, Luglio 20, 2024

Si costruiscono gli strumenti
e formano una band:
doppio premio per i “Metalmeccanix”

CORRIDONIA - Il progetto dell'Ipsia Corridoni ha trionfato al concorso di Omegna

 

metalmeccanix-1-1024x682
I “Metalmeccanix”

Una band formata da studenti, studentesse e insegnanti. Suonano con strumenti che si sono costruiti con materiale di riciclo e hanno composto anche dei brani originali. Accade all’Ipsia Corridoni. 

Doppio primo premio per il progetto che ad Omegna vince la XII edizione del concorso Insieme per suonare cantare danzare recitare e la X edizione del premio Gianni Rodari.
La duplice vittoria corona il percorso del Progetto Metalmeccanix – diretto dal M° Roberto Gatta, in collaborazione con i professori Guendalina Casasole e Andrea Biondi, tutti insegnati dell’Ipsia “F. Corridoni” di Corridonia.
metalmeccanix-2-1024x682

Una band di docenti (The Tea Chairs) ed una di studenti (Metalmeccanix) che suonano insieme: brani originali (La canzone dei Metalmeccanix, La sala d’aspetto, Il treno dell’emigrante, Gommonauti – musicati dal M°Roberto Gatta su testi di G. Rodari e della professoressa Guendalina Casasole) e cover d’autore – con strumenti costruiti, dagli stessi alunni, in materiale di riciclo.

Progetto ricco di significati, The Tea Chairs & Metalmeccanix, che integra adolescenti e adulti, differenti culture e personalità, con l’obiettivo di sviluppare il senso del lavoro comune – dell’essere responsabili l’uno dell’altro.
Divertendosi, naturalmente.
Un percorso che affonda le radici nell’inclusione, nell’educazione musicale, nello sviluppo delle competenze che fanno, di ogni studente, un cittadino consapevole…e felice.

Il “medagliere” di Omegna va ad aggiungersi alla partecipazione del gruppo orchestrale alle manifestazioni dei precedenti anni scolastici – tra le quali il Sant’Angelo in Pontano Festival.
Ragazzi e insegnanti ringraziano la dirigente dell’I.P.S.I.A. “F. Corridoni” Annamaria De Siena e la vicepreside, Roberta Campolungo che, nell’ottica di una fertile cooperazione, hanno sostenuto e curato il Progetto.

Alessandra Pierini
Alessandra Pierini
mamma di Riccardo ed Angelo e esperta di parole. La sua penna è una bacchetta magica, per questo il suo soprannome è “Stilo”. Trasforma l’attualità di Macerata e provincia in articoli e racconti avvincenti.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie